Caricamento in corso...
08 maggio 2010

Liga, in contemporanea Siviglia-Barça e Real-Athletic

print-icon
bar

Navas e Messi nella partita di andata Barcellona-Siviglia

Finale incrociata: stasera a Siviglia Guardiola cercherà la vittoria per mantenere il primo posto in classifica. Al Santiago Bernabéu arriverà nel frattempo l'Athletic Bilbao, il cui destino sembra segnato: a Madrid, il Real le ha vinte tutte tranne una

di Alessandro Sugoni

Siviglia e il Siviglia come due fantasmi che agitano i sogni del Barca. Lì, nella dolcissima Andalusia, Pep Guardiola ha perso il primo trofeo della stagione, e della sua giovane vita da allenatore - la coppa del Re - dicendo presto addio ai sogni di triplete bis. Lì- ora- proverà a non lasciare anche la Liga. A Madrid le speranze del Real vivono anche su un precedente più lontano: il titolo del 2003, arrivò proprio dopo una vittoria sul Bilbao. Stavolta non accadrà, ma superare l'Athletic in campo potrebbe permettere il sorpasso decisivo in classifica. Perché a Siviglia, il Siviglia si giocherà la vita. Parole del presidente Del Nido: non vincere renderebbe difficilissimo qualificarsi alla prossima Champions, un colpo tremendo per una società con problemi economici.

A Madrid, il Real le ha vinte tutte tranne una, però quella più importante, e Cristiano Ronaldo ha una media gol migliore di quella del suo anno da pallone d'oro: il destino del Bilbao sembra segnato. Il Siviglia invece ritroverà Luis Fabiano: con lui ha conquistato più di due punti a partita. Senza di lui più o meno 0,6. E poi occhio a Negredo, che nel Real è cresciuto e nel Real vuole tornare: magari portando una Liga in regalo. Numeri e uomini che possono far paura. Per questo Guardiola non rinuncerà a Piqué, nonostante il problema alla coscia destra, e terrà fuori Ibra: il Barca dei piccoletti piace e segna di più. Soprattutto così, Messi rende di più. E stasera la pulce serve in versione extralarge. Mentre Ibra sembra diventato piccolissimo, al punto che nessuno ormai nasconde più di rimpiangere Eto'o. Il Real dovrà segnare in fretta e poi ad aspettare buone notizie. Né a Madrid né a Barcellona si rassegneranno a perdere un campionato con quasi 100 punti conquistati e cento gol fatti. Finora in contemporanea erano scese in campo solo per il clasico. Ecco perché le due partite di stasera saranno la finale incrociata di una stagione per entrambe comunque fantastica.

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE


Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky