Caricamento in corso...
17 maggio 2010

Gli infortuni? Col Gps si prevengono dallo spazio

print-icon
sta

Aaron Ramsey esce dal campo in barella: con la nuova tecnologia GPS, l'Arsenal spera di prevenire gli infortuni di natura non traumatica

Per evitare i problemi muscolari e distorsivi di natura non traumatica, lo staff medico dell'Arsenal ha brevettato un sistema che permetterà di monitorare i movimenti di tutti i giocatori tramite la tecnologia GPS

Un aiuto dallo spazio per prevenire gli infortuni. Non è uno degli ultimi ritrovati dell'ipertecnologico MilanLab, ma un nuovo brevetto dello staff medico dell'Arsenal che, a partire dal ritiro del prossimo luglio in Austria, farà seguire gli allenamenti dei giocatori attraverso la tecnologia satellitare GPS. Lo staff medico dei Gunners ha infatti messo a punto un particolare software che si basa sul sistema di tracciabilità e che permetterà di monitorare tutti i dati relativi ai movimenti dei calciatori durante gli allenamenti. L'obiettivo è quello di prospettare le varie possibilità di infortunio muscolare e distorsivo attraverso la valutazione del tracciato dinamico, del livello di fatica e delle abitudini di gioco di ogni singolo atleta, proprio grazie al GPS: "Questo sistema - ha spiegato Ivan Gazidis, chief executive dell'Arsenal - ci fornirà informazioni che consentiranno di mettere in preventivo alcune tipologie di infortunio. Il sistema è in grado di dirci, ad esempio, quanto un giocatore corre durante un allenamento, a che velocità e con che intensità. Riusciremo a misurare anche un parametro chiamato 'load' (carico), ovvero per quanto tempo il piede di un giocatore tocca il campo durante la corsa".

Un software avveniristico che permetterà dunque di valutare con migliore precisione il grado di rischio-infortunio e correggere qualsiasi abitudine potenzialmente pericolosa. La nuova tecnologia, prossima alla fase di sperimentazione, non produrrà comunque effetti a brevissimo termine: serviranno alcuni mesi per registrare ed immagazzinare tutti i dati individuali, analizzarli e applicarli alle metodologie dello staff medico, pertanto Wenger - che nelle ultime due stagioni ha visto la sua rosa falcidiata da decine di problemi muscolari - non ne otterrà benefici immediati. Per il tecno-calcio, comunque, è un altro passo verso il futuro.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky