15 luglio 2010

Lula snobba Leonardo. In tre per la panchina della Seleçao

print-icon
leo

Secondo il presidente del rasile Luiz Ignacio Lula Leonardo non sarebbe il tecnico adatto a guidare la Seleçao dopo Dunga (Foto AP)

Il presidente del Brasile non considera l'ex tecnico del Milan adatto a guidare i verdeoro verso i Mondiali del 2014. Secondo Lula la federcalcio dovrebbe scegliere tra Luxemburgo, Scolari o Menezes

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

Luiz Inacio Lula da Silva, presidente del Brasile, non considera Leonardo tra i candidati alla panchina del Brasile. Per la successione a Carlos Dunga, in vista dei Mondiali casalinghi del 2014, Lula fa 3 nomi: Luis Felipe Scolari, Mano Menezes o Vanderlei Luxemburgo. Quello dell'ex allenatore del Milan non fa parte della rosa.

"Abbiamo bisogno di un ct professionale, che sappia fare il tecnico. Felipao ha tutte le qualità, Luxemburgo è molto competente e Mano è uno stratega che ha risollevato il Corinthians dal limbo della Serie B", dice il presidente. La federcalcio verdeoro (Cbf)  dovrebbe scegliere in tempi brevi il nuovo ct.

Lula, intanto, ritiene indispensabile anche un rinnovamento della Seleçao. "Abbiamo bisogno di una nuova generazione di  giocatori, ne abbiamo molti alla fine della carriera", dice riferendosi alla rosa impiegata ai Mondiali di Sudafrica 2010. Il Brasile è uscito di scena nei quarti di finale, battuto dall'Olanda. "Era la Coppa più facile da vincere, la Coppa più facile tra quelle che ho visto. C'erano squadre fragili. Ma contro l'Olanda la squadra si è spenta".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky