23 luglio 2010

Brasile, Ramalho è il nuovo Ct? Il Fluminense non ci sta

print-icon
ram

Muricy Ramalho raccoglie l'eredità di Carlos Dunga alla guida

La nazionale verdeoro lo ha chiamato per prendere il posto di Carlos Dunga. La squadra attuale del tecnico, il Fluminense, si mette di traverso e chiede il rispetto del contratto. Il presidente del club, Roberto Horcades: ''Muricy resterà con noi''

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

Il 54enne Muricy Ramalho è stato chiamato per guidare la nazionale brasiliana. Lo ha deciso la federcalcio cinque volte campione del mondo. Ex assistente di Telè Santana ai tempi in cui i due lavoravano assieme nel San Paolo (primi anni '90) con la squadra 'paulista' Ramalho ha poi vinto tre titoli nazionali consecutivi: 2006, 2007, e 2008.

Muricy Ramalho è una ex mezzapunta del San Paolo (26 gol in 177 partite con la maglia dei 'tricolor') che avrebbe dovuto essere convocato per i Mondiali del 1978 ("avrei fatto la riserva di Zico", ha ricordato in una recente intervista) ma poi rimase fuori dalla lista del ct Coutinho a causa di un infortunio. L'anno successivo, e fino al 1985, si trasferì in Messico per giocare nel Puebla.

Oggi il portavoce della federcalcio brasiliana (Cbf) Rodrigo Paiva ha precisato che "Ramalho ha ricevuto l'invito da parte nostra a guidare la nazionale. Ora sta a lui decidere cosa vuole fare, e quindi deve riunirsi con i dirigenti del club con cui è sotto contratto". Quindi il nuovo ct potrebbe dare le dimissioni dal Fluminense, oppure vedere se è possibile lavorare ricoprendo entrambi gli incarichi fino al prossimo 31 dicembre.

Ma il presidente della Fluminense Roberto Horcades non ci sta e ai giornalisti dice: "Muricy continuerà ad allenare la Fluminense, tenendo fede ai suoi impegni contrattuali''. Il club attuale del tecnico, dunque, si mette di traverso e chiede il rispetto del contratto.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky