Caricamento in corso...
26 luglio 2010

Maradona ha deciso: "Resto ct, ma alle mie condizioni"

print-icon
arg

Il ct dell'Argentina Diego Armando Maradona

Dura presa di posizione del mister dell'Argentina: "Sono disposto a rimanere, ma se toccano anche solo un capello dei miei ragazzi, massaggiatore e custode compresi, me ne vado. Il mio amico Oscar Ruggeri deve essere il mio vice"

RIVIVI LO SPECIALE MONDIALI

"Se toccano anche un solo capello di uno dei miei ragazzi, fosse anche il massaggiatore o il custode, me ne vado". Diego Armando Maradona pone le sue condizioni per restare alla guida della nazionale argentina. Il 'Pibe' incontrerà in settimana il presidente della federcalcio (Afa) Julio  Grondona per discutere del suo possibile rinnovo da commissario tecnico. La Federazione è pronta ad offrire al ct un rinnovo  quadriennale. In vista dell'incontro, Maradona pone i suoi paletti in  un'intervista telefonica nel programma El Show del Futbol trasmesso  dall'emittente America Tv. "Io voglio continuare quest'avventura ma non con chiunque", specifica il ct della 'albiceleste'. "Ho scelto queste persone e voglio continuare a lavorare con loro".

Maradona ha chiesto, finora  invano, di avere il suo amico Oscar Ruggeri come suo vice. Finora la Federazione si è sempre rifiutata. Ora il ct è categorico: "Ho già chiesto e continuerò a chiedere che Ruggeri venga a lavorare con me.  E' una lotta costante. Questa ò la prima cosa che discuterò con Grondona e se si rifiuterà non lascerò passare". Maradona torna anche sulla semifinale dei Mondiali di Sudafrica persa con un netto 4-0 contro la Germania: "Non ho rivisto quella partita e non la rivedrò mai", dice. Poi aggiunge: "Il gruppo ha lavorato molto bene al Mondiale. Hanno ben giocato fino alla partita contro la Germania.

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky