28 luglio 2010

L'Argentina saluta Maradona, Sabella in pole per la panchina

print-icon
mar

Piove un amaro addio su Maradona. L'Argentina è alla ricerca di nuovo ct

Anche se Grondona dice che non c'è fretta, dopo la decisione, presa all'unanimità, dalla Afa è partita la caccia al sostituto di Diego. Il tecnico dell'Estudiantes è il più gettonato, ma in corsa ci sono anche Simeone, Bianchi e il ct ad interim Batista

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

RIVIVI LO SPECIALE MONDIALI

La nazionale argentina cerca un nuovo tecnico, il sostituto di Diego Armando Maradona. Anche se è ancora troppo presto per fare nomi certi, a Buenos Aires i riflettori sono ora puntati su Alejandro Sabella, allenatore dell'Estudiantes de la Plata, la squadra di Juan Sebastian Veron.

Mentre i media stanno ancora esaminando il traumatico allontanamento di Maradona, i cronisti parlano quale sostituto non solo di Sabella ma anche di Sergio Batista - allenatore delle nazionali giovanili, e che sarà alla guida della Seleccion nel prossimo amichevole Argentina-Irlanda -, del ct del Racing Miguel Angel Russo, e di Diego Simeone, ora libero, e che di recente ha allenato il San Lorenzo, oltre a Carlos Bianchi, il preferito dai tifosi, secondo alcuni sondaggi.

Il fatto che, almeno per ora, si parli soprattutto di Sabella deriva dal fatto che il suo contratto, firmato qualche giorno fa, con l'Estudiantes sia valido solo per una stagione. L'accordo - precisano i media - include una clausola di rescissione automatica nel caso in cui lo stesso tecnico venga convocato dalla nazionale: fatto che già in questi giorni aveva sollevato la curiosità dei cronisti e dei tifosi.

Ma per la Federcalcio Argentina "non c'è fretta". Parola di Julio Grondona, che nella conferenza stampa convocata per comunicare la decisione dell'Afa di non rinnovare il contratto dell'ex Pibe de Oro ha spiegato che per la nomina del prossimo ct "non ci sono problemi". Il tecnico ad interim sarà Sergio Batista, selezionatore dell'Under 20: "Fa parte della nostra casa, ed è logico che sia lui a ricoprire temporaneamente questo ruolo - ha spiegato Grondona -. Maradona? Semplicemente non siamo arrivati a un accordo. Non è il momento migliore, quando non si trova un accordo con la persona che si vuole non si può essere felici". Infine Grondona ha risposto ironicamente a un giornalista che gli chiedeva se tra i nomi di Alejandro Sabella e Diego Simeone ci fosse quello del prossimo ct dell'Albiceleste: "Se vieni domani forse nomino te".

Guarda anche:
Arriva l'ufficialità: Maradona non è più ct dell'Argentina
C'è ancora un clan Maradona: resta ct solo con il suo staff
Maradona: prima Chavez, poi la firma per l'Argentina
Maradona, quel napoletano d'Argentina che ha convinto tutti


Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky