04 agosto 2010

Supermario vai al City o rimani? Su Facebook tifosi spaccati

print-icon
bal

A ore si potrebbe decidere il futuro di Mario Balotelli. Ma cosa pensano i tifosi?

Nelle prossime ore si potrebbe decidere il futuro in Inghilterra del giovane attaccante. E sul social network impazzano i commenti dei fan: tra chi spera che Balotelli rimanga all'Inter e chi non vede l'ora di dirgli addio, ecco per cosa lo si ricorderà

di GIULIA FOSSATI

C’è chi lo dà già per certo al Manchester City, chi invece “finché non vede non crede”. E in attesa della sentenza definitiva sul suo futuro, in rete impazzano i commenti sul “personaggio” Balotelli. Basta fare un giro su Facebook per trovare gruppi di ogni tipo, dal generico “Difendiamo Mario Balotelli!” che raccoglie opinioni pro e contro, alle ferme prese di posizione come “500.000 iscritti per trattenere Mario Balotelli all'Inter” e “Balotelli Vattene”, che sottolinea il concetto grazie a una foto della maglia dell’interista con la scritta “vattene” al posto del nome.

E mentre il primo conta solo poco più di 300 membri, i promotori della partenza di Supermario sono più di 830. Ma non sono solo i gruppi la valvola di sfogo dei tifosi: sulle pagine fan del numero 45 nerazzurro, sono migliaia i commenti che riguardano il fenomeno e anche sui profili stessi degli utenti ci sono messaggi a lui dedicati. Daniele lo prega semplicemente: “Mario restaaaaa!!!”. Davide lo ammonisce: “Mettiti al servizio della squadra e arriverai lontano… Se vai al Man. City o all'Arsenal ti bruci… Svegliati!”. Mentre Antonio è proprio arrabbiato: “Ma vattene al più presto! Bambino viziato! Chi non ama la maglia, non è degno dei colori neroazzurri! Maglia poi... Tu passi dal rossonero a quello del City in pochi secondi… Vedrai quanto vinceremo senza di te, tanto l'anno passato sono più le volte che sei stato fuori che in campo!”.

E da Giuseppe che cerca di convincerlo puntando sul sentimentale ("Mario non lasciare l'Inter, ti prego fallo per tutti gli interisti e fallo anche per me! Ti prego non andare in Inghilterra, il tuo cuore è interista"), si arriva ad Antonio che spera che vada al City, perché "sei forte, ma riesci a farti odiare da tutti, persino dal nostro presidente, che perdona davvero tante cose...". Ma tra i due estremi c’è anche chi difende il giovane attaccante, come Francesco (“Un campione è sempre un campione. Vai, segui la tua strada, avrai sempre la mia simpatia”), Gioacchino (“Anche se andrà al Manchester City, per me resterà un grande giocatore di calcio”) e Fabio (“Forza Mario, sei il migliore sia al City che in Italia, ovunque!”).

Insomma, come per ogni dibattito, su Facebook non esiste una linea omogenea di pensiero e la diatriba è aperta. Ma sorge spontanea una domanda: se dovesse andare via, Supermario mancherà davvero ai tifosi nerazzurri? Certamente il gesto della maglia dell’Inter gettata a terra dopo la partita di andata di Champions con il Barcellona o la gag fatta lo scorso marzo con Striscia La Notizia, dove ha indossato la maglietta del Milan, non lo faranno rimpiangere. Ma oltre ai musi lunghi, ai gesti di stizza e alle bravate come la sua interpretazione di perfetto pistolero in piazza della Repubblica a Milano, i tifosi potrebbero avere nostalgia di quello che oggettivamente è e diventerà sempre più un piccolo grande fenomeno. E non dimenticheranno il suo gol del 3-2 contro la Juve in Coppa Italia (2008) o la punizione finita dritta in rete nel match di Champions contro il Rubin Kazan (2009). Ma una consolazione c’è. Se alla fine dovesse lasciare l’Inter, i suoi sostenitori potranno comunque continuare a tifare per lui: in fondo sembra proprio che Balotelli faccia rima con Prandelli, e il nuovo ct della Nazionale permetterà al giovane bresciano di regalare altre “perle” ai tifosi italiani.

COMMENTA NEL FORUM DELL'INTER

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky