Caricamento in corso...
05 agosto 2010

Superpotenze nel pallone: la Cina comprerà il Liverpool

print-icon
tig

Liverpool più che rosso che mai, se è vero che a comprarlo sarà il governo cinese

Secondo l'autorevole quotidiano britannico Times è nientemeno che lo stesso governo di Pechino il misterioso finanziatore dell'imprenditore Kenny Huang, molto vicino alla scalata dei Reds, che a fine mese saranno venduti

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO INTERNAZIONALE

C'è nientemeno che una superpotenza mondiale dietro l'offerta di acquisto del Liverpool: secondo l'autorevole quotidiano britannico Times è infatti il governo cinese il misterioso finanziatore dell'imprenditore Kenny Huang, molto vicino alla scalata dei Reds.

Entro la fine del mese il club inglese è destinato a cambiare proprietà dopo che Tom Hicks e George Gillett, gli attuali azionisti di riferimento, sono stati costretti a mettere in vendita il club lo scorso aprile. In questi mesi il club di Anfield ha ricevuto numerose offerte, come quella arrivata da una facoltosa famiglia residente in Kuwait e da un operatore di private equity statunitense. Ma al momento sembra quella di Huang la proposta più vantaggiosa, con un'offerta che si aggira sui 400 milioni di euro.

Il governo cinese - scrive oggi il Times - è coinvolto nel take-over attraverso il suo dipartimento per gli investimenti all'estero, China Investment Corporation (CIC), che già controlla quote azionarie del distretto finanziario londinese di Canary Wharf. Nato nel 2007, il CIC ogni anno investe miliardi di euro in tutto il mondo, ma nonostante abbia interessi economici in Africa, Asia e Stati Uniti, mai prima d'ora era entrato nella vita socio-culturale della Gran Bretagna. Il Liverpool è solo una delle nove società della Premier League in mano a milionari stranieri: in compagnia dei Reds ci sono Arsenal, Aston Villa, Birmingham City, Chelsea, Liverpool, Manchester United, Manchester City e Sunderland.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky