17 agosto 2010

Preliminare Europa League, il Napoli sogna contro l'Elfsborg

print-icon
ham

Hamsik esulta e suona la carica. Il Napoli deve fare bella figura in Europa

Il passaggio del turno con gli svedesi (giovedì l'andata) significherebbe un ulteriore investimento sul mercato: dopo il colpo Cavani e la cessione di Denis all'Udinese ecco aprirsi le porte ad almeno un paio di acquisti. Già venduti 22mila biglietti

Commenta nel forum del calcio internazionale

Commenta nel forum del Napoli

Per una notte niente grigliate di mezza estate. Niente falò in spiaggia, niente mojito. Per una notte, tutti al San Paolo. Eccolo il popolo napoletano d'agosto, puntuale come sempre, rispondere alla chiamata. Lo avevano chiesto tutti, da Maggio a Cavani - vogliamo lo stadio pieno - e così già ieri i biglietti venduti erano più di 22 mila. Un segnale forte, una sorta di grazie al presidente De Laurentiis che punta molto - anzi quasi tutto - sui preliminari di Europa League: come dargli torto?

Se per un preliminare l'entusiasmo è alle stelle e la squadra non vede l'ora di scendere in campo, chissà cosa potrà accadere nel caso in cui il Napoli dovesse proseguire il camminno europeo. Di sicuro, parola di De Laurentiis, il passaggio del turno significherebbe un ulteriore investimento sul mercato: dopo il colpo Cavani e la cessione di Denis all'Udinese ufficializzata ieri per l'ennesima volta, ecco aprirsi le porte ad almeno un paio di acquisti.

Il presidente del Napoli è stato chiaro: saranno decisive le due partite contro gli svedesi, poi di nuovo sul mercato. I dirigenti del Napoli, per non farsi trovare comunque impreparati sono già al lavoro: nelle prossime ore nuovi contatti per Sosa, che ha parlato chiaro: voglio l'Italia o la Spagna. Ma non solo: piace Ledesma anche se per ora rimane solo un'idea. Come quella che hanno in mente i tifosi: tornare grandi in Europa. Dunque tutti al San Paolo, oppure, tutti davanti a Sky: l'avventura comincia e Napoli sogna.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky