Caricamento in corso...
17 agosto 2010

Pugno di ferro Francia: Anelka squalificato per 18 partite

print-icon
equ

La frase senza equivoci che Anelka rivolse al ct Domenech durante i mondiali

La commissione disciplinare della Federcalcio francese ha deciso di estromettere l'attaccante del Chelsea in seguito allla scelta di non allenarsi ai Mondiali. Cinque partite fuori Evra, tre Ribery e una Toulalan. L'ALBUM MONDIALE

L'ALBUM DEI MONDIALI

La commissione disciplinare della Federcalcio francese ha deciso di squalificare Nicolas Anelka per 18 partite della Nazionale, in seguito al suo comportamento in occasione dei Mondiali in Sudafrica. La commissione ha punito anche tre degli altri quattro deferiti, anche se in modo più lieve: 5 partite di squalifica per Patrice Evra (che durante i Mondiali era il capitano dei Bleus), 3 per Franck Ribery (vicecapitano) e una per Jeremy Toulalan (che ha redatto il comunicato con cui i giocatori annunciavano l'intenzione di non partecipare all'ultimo allenamento per protesta contro l'allora ct Raymond Domenech). Nessuna sanzione invece per Eric Abidal, che aveva chiesto a Domenech di non farlo scendere in campo nell'ultimo match della Francia ai Mondiali, contro i padroni di casa del Sudafrica.

Anelka era stato escluso dal gruppo dei 'Bleus' dopo gli insulti rivolti all'allora ct Raymond Domenech e pubblicati in prima pagina da L'Equipe. Evra, capitano della Francia nell'ultima rassegna iridata, ha guidato la rivolta dei giocatori, che hanno disertato in blocco l'ultimo allenamento dei Mondiali. Ribery è stato punito in qualità di vicecapitano durante la rassegna iridata. Toulalan, invece, aveva redatto il comunicato in cui i 'Bleus' spiegavano i motivi alla base dell'ammutinamento. Abidal, che ha fornito le sue spiegazioni davanti alla disciplinare, aveva chiesto di non scendere in campo in occasione dell'ultima partita della Francia contro i padroni di casa del Sudafrica.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky