18 agosto 2010

Scandalo Francia, Anelka: "La squalifica? Una buffonata"

print-icon
ane

Nicolas Anelka critica duramente la squalifica inflittagli dalla Federcalcio francese per il comportamento tenuto ai Mondiali (Foto AP)

L'attaccante del Chelsea ha commentato le 18 gare di stop in nazionale comminategli dalla federcalcio francese per il suo comportamento ai Mondiali: "Al comando della federazione ci sono dei clown". Il ct Blanc: "La situazione non è quella ideale"

Commenta nel forum del calcio internazionale

Nicolas Anelka reagisce duramente alla decisione della commissione Disciplinare della federcalcio francese (Fff), che ha scritto probabilmente la parola fine sulla sua esperienza in Nazionale dal momento che l'attaccante dovrà restare lontano dai Blues per 18 partite. "E' una buffonata", tuona Anelka che in un'intervista a France Soir bolla come "dei clown" i vertici del calcio transalpino, protagonisti, a suo dire, di una storia "triste e grottesca". Per Anelka dunque "tutta questa storia della commissione è una sciocchezza, una buffonata organizzata per non perdere la faccia. Queste persone sono davvero dei pagliacci. Sto morendo dal ridere".

"Prendo atto di queste decisioni, ma non è la situazione ideale". Laurent Blanc non nasconde il disappunto per le sanzioni inflitte dalla commissione disciplinare della Federcalcio transalpina ai giocatori della nazionale francese protagonisti dell'ammutinamento ai Mondiali di Sudafrica. Oltre alla maxisqualifica di Nicolas Anelka, fermato per 18 gare ma ormai già fuori dal giro della nazionale, il ct deve registrare lo stop di  cinque turni inflitto a Patrice Evra e di tre turni per Franck Ribery. "Prendo atto di queste decisioni", dice Blanc in una dichiarazione riportata dal quotidiano L'Equipe, "sapendo che sono ancora passibili di ricorso. Quindi farò le mie scelte per le prossime partite nel quadro che mi è stato o mi sarà imposto".

Il ct a quanto pare non condivide le decisioni dell'organismo disciplinare  della federazione. "E' evidente che non è la situazione ideale per un calcio francese che avrebbe bisogno di tutte le sue forze in vista  delle qualificazioni ad Euro 2012", sottolinea il commissario tecnico. "Speravo di poter trovare una situazione ormai chiara alla fine di agosto e di avere voltato definitivamente la pagina del Sudafrica dopo che, sua mia proposta, era stata decisa una sanzione collettiva che reputavo necessaria e sufficiente", osserva riferendosi all'esclusione dell'intero blocco della Francia dei Mondiali in occasione dell'amichevole con la Norvegia della scorsa settimana. Non è il caso di soffermarsi troppo su questo e d'altronde non servirebbe a niente", aggiunge il commissario tecnico transalpino. "La nostra unica preoccupazione, mia e del mio staff, a questo punto è esclusivamente quella di mettere in piedi il miglior gruppo possibile per le sfide d'inizio settembre con Bielorussia e Bosnia nella speranza di vedere lo stesso spirito d'iniziativa e la volontà di andare avanti e di pensare al gioco che si sono manifestate ad  Oslo", conclude Blanc.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky