Caricamento in corso...
27 agosto 2010

Ramadan, partite a mezzanotte per Cannavaro a Dubai

print-icon
can

L'annuncio dell'acquisto di Cannavaro da parte dell'Al Ahly di Dubai

No, non è l'ultima frontiera dello spezzatino televisivo, ma la necessità per il campionato degli Emirati Arabi appena cominciato. Via ai match ben oltre le 22 per dare tempo ai giocatori che rispettano il digiuno diurno imposto dall'Islam di rifocillarsi

Ramadan: Kakà e Owen in Moschea?

Il Ramadan, Muntari e tutti gli altri


Calcio a mezzanotte: no, non è l'ultima frontiera dello spezzatino televisivo, ma una necessità che si è imposta per il campionato degli Emirati Arabi Uniti, appena cominciato in pieno Ramadan. Gli organizzatori del torneo, in cui gioca anche l'Al Ahli di Dubai in cui milita Fabio Cannavaro, hanno deciso di far iniziare le partite ben oltre le 22 per dare tempo ai giocatori che rispettano il digiuno diurno imposto dall'Islam di rifocillarsi e riprendersi.

In questo periodo gli allenamenti sono ridotti e lo staff medico segue con particolare attenzione le reazioni dei calciatori debilitati anche dal gran caldo. La star del calcio iraniano, Ali Karimi detto anche il "Maradona d'Asia", è stato prima escluso e poi reintegrato con una multa dal suo club, lo Steel Azin, per aver bevuto acqua di giorno in violazione del Ramadan. In Europa il digiuno per il Ramadan è osservato tra gli altri dall'interista Sulley Muntari e da Freddie Kanoute del Siviglia, mentre il neo-madridista Mesut Ozil ha fatto sapere che digiunerà solo nei giorni di riposo.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky