Caricamento in corso...
20 settembre 2010

Leo Messi, le scuse dopo il fallaccio. E le visite mediche

print-icon
lio

L'ex viola Ujfalusi fa il mea culpa dopo la brutta entrata sulla caviglia del fuoriclasse argentino nel match contro l'Atletico Madrid. La risonanza magnetica ha però escluso lesioni ossee. GUARDA I VIDEO E LA FOTOGALLERY

Commenta nel forum di calcio internazionale

Messicidio! Le foto del fallaccio su Messi

Ecco la cura per Messi, la Ciardone consola la Pulce blaugrana

Meno grave del previsto lo stop per Messi. Il fuoriclasse argentino, vittima ieri di una brutta entrata di Ujfalusi nei minuti finali di Atletico Madrid-Barcellona, è stato ad costretto a uscire in barella. Il club catalano rende noto che Messi ha rimediato una distorsione ai legamenti laterali della caviglia destra. La risonanza magnetica al quale si è sottoposto oggi il calciatore sudamericano ha escluso lesioni ossee. Messi è giusto costretto a saltare le due prossime partite di Liga: contro Sporting Gijon e Atletico Bilbao.

"Mi dispiace. Chiedo pubblicamente scusa, non era mia intenzione". E' il mea culpa di Tomas Ujfalusi all'indomani dell'entrata-killer ai danni di Leo Messi. Ujfalusi ha convocato una conferenza stampa per  scusarsi: "Non era mia intenzione, volevo prendere il pallone ma ho avuto la sfortuna di calpestargli la caviglia. Prima però ho toccato il pallone e dalle immagini si vede. Ma non ho potuto fermarmi e sono finito sulla sua caviglia", si giustifica l'ex giocatore della Fiorentina. Le immagini della caviglia gonfia di Messi hanno fatto il  giro del mondo: "La verità è che le foto pubblicate oggi dai quotidiani sono spaventose".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky