11 ottobre 2010

Sneijder contro Ibra, è derby anticipato in Olanda-Svezia

print-icon
ibr

Zlatan vs Wesley: la sfida tra Olanda e Svezia promette scintille

Euro 2012. Nel gruppo E dei gironi di qualificazione per volare in Ucraina e Polonia si sfidano il numero 11 rossonero e il 10 nerazzurro. A Wembley l'Inghilterra di Capello ospita il Montenegro di Vucinic, a punteggio pieno: da seguire su Sky

L'ultimo atto del 2010 nel cammino verso l'Europeo di calcio in Ucraina e Polonia riserva qualche insidia alle squadre di vertice e più di una sfida che può già assegnare un bel pezzo di qualificazione. Soprattutto a quelle nazionali che, dopo tre turni, viaggiano a punteggio pieno.

Gruppo A: È il caso della Germania. In Kazakhistan (0 punti) dovrà ancora fare a meno dell'infortunato Schweinsteiger. Assente anche Jerome Boateng, il ct Loew conta però di recuperare Mesut Ozil, toccato duro contro la Turchia. "Per i miei ragazzi sarà soprattutto un'occasione di fare esperienza. La Germania è troppo forte per noi" ammette il selezionatore tedesco dei kazaki, Bernd Stork. Il Belgio, che in Kazakhistan ha vinto per due reti a zero, riceve l'Austria con l'obiettivo di agganciarla a quota 6 punti.

Gruppo B: grande equilibrio, con Irlanda, Russia e Slovacchia a 6 punti. La prima e la terza si affrontano tra loro. Potrebbe approfittarne la Russia, ma la trasferta in casa della Macedonia (4 punti) non è dal risultato scontato. L'Armenia (4) riceve Andorra (0) e punta al bottino pieno.

Gruppo D: la Francia si è ripresa dal ko a sorpresa nel primo turno (1-0 casalingo con la Bielorussia) e ora, con 6 punti, guida la classifica. Affronta il Lussemburgo e la vittoria non dovrebbe sfuggirle. Importante l'esito di Bielorussia-Albania, seconde forze del gruppo, entrambe a 5 punti. Già tagliata fuori appare la Romania (2).

Gruppo E: C'è un pezzo di derby milanese in Olanda-Svezia, con Sneijder contro Ibrahimovic. Gli Orange hanno 9 punti e la Svezia (seconda con 6) ha l'occasione di agganciarli. Può approfittarne l'Ungheria (6) sul campo della modesta Finlandia (0). San Marino, 19 reti al passivo e nessuna segnata dopo tre incontri, affronta la Moldavia (3).

Gruppo F: Croazia in testa (7 punti), grazie al 2-1 di sabato, in Israele (doppietta di Niko Kranjcar). Ma Georgia e Grecia (5) la possono scavalcare in caso di vittoria, rispettivamente con la Lettonia e gli stessi israeliani.

Gruppo G: Inghilterra-Montenegro mette in palio la supremazia del girone. La formazione di Capello (6 punti in due partite) dovrà guardarsi dai montenegrini (9 in tre) e soprattutto da Mirko Vucinic, autore dei due gol che hanno piegato Galles e Svizzera. Gli inglesi arrivano all'appuntamento con qualche problema in difesa: infortunato John Terry, Rio Ferdinand al rientro dopo lunga assenza, promosso capitano.

Gruppo H: Norvegia in testa a 9 punti. Ma domani riposa ed il Portogallo (4 in tre partite) in Islanda avrà la ghiotta occasione di avvicinarsi. La Danimarca (3 punti in due incontri) affronta Cipro (1) ed in caso di successo torna in lizza.

Gruppo I: Scozia-Spagna è l'incontro clou della giornata. I campioni del mondo hanno 6 punti dopo due partite. La Scozia 4, come la Lituania. Non può più sbagliare la Repubblica Ceca (3) in trasferta in Liechtenstein.

Commenta nel Forum del calcio internazionale

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky