Caricamento in corso...
20 ottobre 2010

Mazzarri avvisa il Liverpool: noi vogliamo passare il turno

print-icon
ces

Edinson Cavani è l'arma in più del nuovo Napoli di Mazzarri che si appresta ad affrontare il Liverpool in Europa League (Getty)

Il tecnico del Napoli, alla vigilia dell'impegno di Europa League con i Reds, è carico:"E' un grande match, far bella figura non basta. Quando giro per strada tutti mi dicono 'amma vincere', il napoletano è come me". Il grande ex Dossena: "Non vedo l'ora"

Commenta nel forum di Europa League

Sono stati già venduti 50.000 biglietti per Napoli-Liverpool, gara in programma domani allo stadio San Paolo alle ore 19 e valida per la terza giornata del Gruppo K di Europa League e il clima in città è già alle stelle."Noi vogliamo passare il turno. La gara con il Liverpool è importante anche per il blasone degli avversari e mi interessa aver contribuito a ricreare questo entusiasmo intorno alla squadra". Lo ha detto il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, nel corso della conferenza stampa in vista della partita di domani di Europa League contro la squadra inglese.

"Per me è una grande partita da vivere nel modo giusto, far bella figura non basta. Io voglio agire sulla prestazione al fine di ottenere il risultato. Faremo di tutto per cercare di passare il turno". Intanto a chi gli chiede se quella odierna è una vigilia particolare anche per la tanta pressione che c'è intorno alla squadra del Napoli, Mazzarri risponde: "Le vivo tutte allo stesso modo. Se ho scelto di venire ad allenare qui è perché sapevo la passione della gente. Quando giro per strada tutti mi dicono 'amma vincere' il napoletano è come me, vuol sempre vincere. Abbiamo la voglia di andare avanti, vogliamo andare in fondo. Chiunque andrà in campo lotterà".

"Queste sono partite che te le vai a cercare sul calendario ed io non vedo l'ora che arrivi il fischi d'inizio del match". La sfida con il Liverpool ha un significato particolare per Andrea Dossena. L'esterno sinistro del Napoli ha vissuto un'esperienza con la maglia dei reds prima di sbarcare un anno fa all'ombra del Vesuvio. Dossena ritroverà i suoi ex compagni. "Vogliamo fare bella figura, lottare  con le nostre armi e mettere in difficoltà il Liverpool. Abbiamo massimo rispetto per loro, sappiamo che si tratta di una grandissima squadra con storia e blasone, ma noi domani dobbiamo solo guardare  alle nostre forze, essere consapevoli di ciò che possiamo esprimere e sapere che possiamo vincere. Dalla nostra parte ci sarà tutta una città", dice contando sul sostegno del pubblico. "Il boato del San Paolo al primo gol con la Roma non lo dimenticherò mai. E vorrei che anche domani si potesse vivere un'emozione così grande. Già sento il brivido addosso ancor prima di iniziare", aggiunge ancora prima di sfogliare l'album dei ricordi.

"Innanzitutto voglio dire che a Liverpool ho vissuto benissimo, ho tratto una grande esperienza di vita, ho conosciuto una cultura importante, ma purtroppo non ho potuto dimostrare il mio reale valore. Napoli mi ha dato questa opportunità: far vedere al Liverpool, a chi mi aveva scelto ed a tutti quanti, chi è il vero Andrea Dossena", dice l'esterno. "Domani abbraccerò i miei ex compagni e gli amici che ancora ho tra i Reds. Ma poi sarà una partita sentitissima che già ora mi mette il formicolio nel sangue. Vogliamo andare avanti in  Europa e domani per noi c'è un match che vale prestigio e storia. Se i tifosi desiderano con tutte le forze questa vittoria, io dico al popolo napoletano che Andrea Dossena la desidera dieci volte di più", conclude.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky