27 ottobre 2010

E il colosso indiano dei polli compra i polli della Premier

print-icon
dav

David Dunn, "pollo" in vendita dei Blackburn Rovers

Già quasi la metà delle squadre della Premier inglese è in mano straniera, Vh (allevamento di avifauna per fast food) è il primo indiano. Il Blackburn Rovers, fortemente indebitato, galleggia nella parte bassa del campionato. Accordo da 50 milioni

Commenta nel forum di calcio internazionale

Il colosso indiano dell'allevamento di polli Venkateshwara Hatcheries (Vh), meglio conosciuto per il marchio di fast food Venky's, spenderà 325 milioni di rupie (circa 50 milioni di euro) per acquistare la squadra del Blackburn Rovers, attualmente nella parte bassa della Premier League inglese. L'accordo sarà finalizzato tra un mese secondo quanto riportano oggi i media indiani che parlano di prezzo "di svendita".

Il gruppo di Pune, in Mahatrastra, sarà dunque il primo proprietario indiano di una squadra di calcio del prestigioso torneo inglese, che conta già quasi la metà delle squadre in mano straniera. L'annuncio è stato dato ieri da Venky's che ha confermato le voci di trattative in corso per l'acquisto della squadra che è fortemente indebitata e che da tempo era in vendita. Un terzo della cifra servirà infatti ad appianare i debiti.

"Il calcio sta diventando sempre più popolare in India" ha detto al quotidiano Times of India la presidente Anuradha Desai motivando l'investimento e aggiungendo di "voler promuovere il marchio Venky's in Europa attraverso il calcio". Il gruppo, che con un giro di affari di 770 milioni di dollari, è uno dei più importanti in Asia per l'allevamento avicolo, ha aperto di recente uno stabilimento in Bangladesh e Vietnam e ha piani di espansione in Medio Oriente, Africa e Nuova Zelanda.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky