28 ottobre 2010

Scandalo Euro 2012, Abete: "La Uefa ha aperto un'indagine"

print-icon
gia

Giancarlo Abete, presidente della FIGC

Il presidente della Figc ha "fiducia in Platini", riferendosi alle presunte condotte illecite denunciate dall'ex tesoriere della federazione cipriota riguardo l'assegnazione di Euro 2012. Uefa contro Marangos: "Se ha delle prove deve mostrarle"

Commenta nel forum di calcio internazionale

La fiducia di Abete - "La Uefa ha aperto un'indagine. C'è fiducia nel presidente Platini che segue con attenzione la vicenda e pensiamo che la federcalcio europea abbia la volontà e la necessità di fare chiarezza". Sono le parole di Giancarlo Abete, presidente della Figc, in merito ai sospetti su presunte condotte illecite che avrebbero condizionato l'assegnazione di Euro 2012. "Da  membro dell'esecutivo Uefa, già nei giorni scorsi ho ricevuto comunicazioni da Nyon. Si evidenziava che c'erano state richieste da parte dell'ex tesoriere della federazione cipriota su problematiche legate a Euro 2012", aggiunge a margine del convegno 'Il valore e i contenuti della sicurezza nel mondo del calcio'.

"Se questa persona porterà le prove, la Uefa ha assicurato che sarebbe pronta ad agire. In caso contrario, questa persona va perseguita e sanzionata. L'Italia ha fiducia che la Uefa segua qualsiasi tipo di situazione che possa generare preoccupazioni e dubbi. L'auspicio è che in tempi brevi si arrivi ad una soluzione di questa antipatica vicenda, anche alla luce della crescente attenzione mediatica", afferma ancora.

E sugli scudetti chiesti dalla Juventus: "Al momento non c'è una risposta della Federazione, c'è un procedimento penale in corso e quello sportivo sta seguendo il suo iter. La Figc rispetta l'autonomia della Procura federale e lo stesso farà con le sue conclusioni. La posizione della Figc è nota dai tempi dell'esposto in Procura della Juventus".

Uefa all'attacco - "Stiamo per aprire un procedimento legale nei confronti di Spyros Marangos per proteggere l'immagine della Uefa e costringerlo a mostrare le prove che dice di avere". Queste le dichiarazioni rilasciate dal portavoce della Uefa, Rob Faulkner, e riportate dal sito inglese skysports.com. Il governo del calcio europeo, dunque, è pronto ad aprire un procedimento legale nei confronti di Spyros Marangos, ex tesoriere della Federcalcio cipriota, che ha denunciato uno scandalo corruzione nell'assegnazione degli Europei del 2012 a Ucraina e Polonia. Lunedi' scorso la Uefa attraverso i propri legali, aveva chiesto a Marangos di fornire le prove delle sue accuse entro il 27 ottobre, in caso contrario avrebbe valutato l'ipotesi di "adire le vie legali, civili e penali contro chiunque faccia tali affermazioni diffamatorie".

La Fifa indaga su Spagna-Portogallo 2018 - Aumentano intanto le ombre attorno alle candidature per i Mondiali del 2018 e del 2022. La Fifa, indaga sulla domanda congiunta di Spagna e Portogallo per i Mondiali 2018. La federcalcio internazionale vuole appurare se Madrid e Lisbona abbiano cercato l'appoggio del Qatar e prospettato uno scambio di voti favorevoli. Il Qatar, infatti, punta ad ospitare i Mondiali 2022. "Abbiamo risposto ad una richiesta della Fifa e abbiamo garantito la massima collaborazione", ha detto Miguel Angel Lopez, direttore generale della candidatura iberica. "Riteniamo che la questione sia stata risolta. Non abbiamo fatto nulla di illegale e non abbiamo stretto alcun accordo con nessun paese candidato ai Mondiali", ha aggiunto, ridimensionando l'allarme fatto scattare da Marca, secondo cui il progetto di Spagna e Portogallo rischierebbe di naufragare.

La Fifa, da parte sua, si è limitata a confermare l'indagine su due paesi, senza specificare quali siano le nazioni coinvolte. Le presunte manovre illecite di Madrid e Lisbona sono state stigmatizzate soprattutto dalla stampa inglese. Ai Mondiali 2018, del resto, punta  anche l'Inghilterra. Le altre candidature sono quelle della Russia, accusata negli ultimi giorni di irregolarità da parte dei rivali inglesi, e Olanda-Portogallo. 

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky