28 ottobre 2010

Magliette, sponsorizzazioni record. Premier al primo posto

print-icon
man

Ecco le maglie per la stagione 2010/2011 del Manchester United

Il valore delle sponsorship di maglia dei principali sei campionati europei ha raggiunto dei livelli da record: i ricavi arrivano infatti a 470.7 milioni di euro. Italia sull'ultimo gradino del podio: nella graduatoria la Serie A è solo terza. LE FOTO

Attaccati alla maglia: ecco come vestono le grandi d'Europa

Le maglie della Serie A: le foto


I ricavi dalle sponsorizzazioni di maglia nei più importanti campionati europei non sono mai stati così alti: 470,7 milioni di euro, con una crescita del 18% rispetto alla scorsa stagione a dimostrazione che le maglie dei club europei rappresentano la piattaforma preferita per gli sponsor. Questi sono alcuni dei risultati pubblicati nella 12a edizione dell'European Jersey Report della società di consulenza del marketing sportivo Sport+Markt. Dopo tre anni di stabilità, la Serie A, pur confermandosi al terzo posto in Europa, appare in controtendenza, con una flessione di oltre 8 milioni di euro rispetto alla scorsa stagione.

Due nuovi sponsor internazionali inaugurano il loro accordo con due top club di Serie A: Fly Emirates atterra come nuovo sponsor di maglia del Milan, rimpiazzando bwin, ora attiva come title sponsor della serie bwin; mentre Betclic sostituisce New Holland sulla maglia della Juventus, con una novità: "Il mercato delle sponsorizzazioni di maglia in Italia non solo rappresenta un investimento sicuro, ma consente anche soluzioni innovative", spiega Giorgio Brambilla, Marketing and Sales Manager Sport+Markt. "In Italia negli ultimi anni i club hanno sperimentato nuove strategie per fronteggiare la crisi, l'ultima è quella della Juventus, che ha deciso di utilizzare lo sponsor internazionale Betclic solo sulle maglie bianconere e grigie; mentre per l'altra maglia ha scelto Balocco, uno sponsor piemontese e quindi fortemente legato al territorio".

Il calo di 8 milioni di euro è principalmente imputabile alla retrocessione del Siena, che da solo "contribuiva" con diversi milioni grazie alla sponsorizzazione con Monte dei Paschi; e alla Fiorentina, che rispetto allo scorso anno ha deciso di utilizzare la propria maglia per la campagna charity 'Save the Children'. Secondo Brambilla "ben 8 club hanno aumentato gli introiti dalle sponsorizzazioni di maglia, a dimostrazione che la Serie A è una piattaforma che attira investimenti. Se pensiamo che la Lazio, leader del campionato, e la Fiorentina sono senza sponsor pagante, è chiaro che i margini per aumentare ancora di più il giro d'affari sono notevoli". Tra i top Club, anche l'Inter ha aumentato i ricavi da Pirelli che è all'ultimo anno di contratto. "I campioni d'Europa dell'Inter rappresentano una delle piattaforme più ambite per uno sponsor e sicuramente vedranno aumentare i loro introiti ancora di più nei prossimi anni".

A livello europeo, il campionato inglese è il nuovo leader in Europa con una crescita impressionante di 45 milioni di euro, trainata soprattutto dai nuovi arrivati: AON e Standard Chartered Bank, grazie agli accordi con Manchester United e Liverpool, hanno portato più di 47 milioni di euro mentre 3 dei 5 club con gli accordi più remunerativi in Europa provengono dalla Premier League. Ma anche Francia e Germania hanno aumentato notevolmente i ricavi grazie agli sponsor del settore finanziario e delle società di scommesse: 85 milioni di euro provengono da questi due settori con 61 sponsorizzazioni di maglia al loro attivo.

Commenta nel forum del calcio internazionale

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky