Caricamento in corso...
01 novembre 2010

''Dead Manc walking'': tutto il City contro Mancini

print-icon
man

Così titola il Sun, utilizzando un'espressione riferita ai condannati a morte. ''Dead Man walking'', uomo morto che cammina

Tra i giocatori del Manchester City e il tecnico italiano non correrebbe buon sangue. La stampa inglese racconta di uno spogliatoio schierato totalmente contro il Mancio: ''Nessuno lo considera''. Ma lui non ci sta: ''Spazzatura mediatica''. IL VIDEO

Commenta nel Forum nel calcio internazionale

Si parla di rottura insanabile tra i giocatori del Manchester City ed il loro tecnico Roberto Mancini. Secondo quanto si legge dalle pagine del "The Sun", molti degli atleti più rappresentativi sarebbero infatti convinti che la squadra non potrà mai lottare per il titolo fin quando l'attuale allenatore resterà in carica, auspicandone quindi un suo esonero immediato al fine di riportare serenità all'interno del gruppo.

Distanziato di otto punti dalla prima posizione, il Manchester City si trova a dover far fronte a una situazione incandescente culminata sabato scorso con la lite in campo tra Emmanuel Adebayor e Vincent Kompany, in una gara che ha visto il club soccombere al cospetto del meno quotato Wolverhapmton. Ecco quanto dichiarato da una fonte anonima al "The Sun" all'indomani dell'imprevista debacle: "Lo spogliatoio è in completo disordine e non c'è uno dei giocatori che abbia tempo per Mancini. Ci sono delle volte in cui lui prova a fare il duro, ma nessuno lo prende in considerazione. Lo spirito del gruppo sta crollando perché non c'è rispetto per il tecnico, e qualcuno degli atleti si chiede perfino quando se ne andrà. Loro non sanno chi vogliono alla guida della squadra, ma solo vogliono che Mancini venga rimosso dall'incarico".

Parole che ricalcano quelle rilasciate da un altro informatore: "Ai giocatori non piace lo stile con cui Mancini si confronta con loro, e rimangono perplessi anche dalle sue scelte tattiche. Per esempio, non hanno capito perché sabato scorso Adebayor sia stato sostituito dal difensore Pablo Zaballeta invece che dall'attaccante Jo".

Ma Roberto Mancini ha smentito seccamente. Intercettato all'uscita del centro sportivo di Carrington, dove questa mattina i Citizens sono tornati ad allenarsi, il tecnico italiano ha liquidato le voci con un eloquente "rubbish", ovvero spazzatura mediatica.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky