04 novembre 2010

Europa League: Juve stoppata dal Salisburgo. Palermo a fondo

print-icon
ama

Polveri bagnate per gli attaccanti della Juve. Amauri non è riuscito ad incidere (Foto Ansa)

Il giovedì di coppa inizia male per le italiane. I bianconeri, imbottiti di giovani, non riescono ad impensierire gli austriaci: finisce 0-0. Krasic esce per infortunio. A Mosca, i rosanero vanno in vantaggio, poi crollano: 3-1 per il Cska

Commenta nel Forum di Europa League

JUVENTUS-SALISBURGO 0-0

Giandonato, Liviero, Buchel e Giannetti. Pensi di essere finito a vedere la Juve primavera, e invece si tratta dell'Europa League. Luigi Delneri ci ha provato con i giovani, ma non ha funzionato. La Juve di coppa non va: il Salisburgo non ha dovuto sudare per resistere. Finisce 0-0, con il malus degli infortuni di Krasic e Legrottaglie. Il City sconfitto in Polonia è l'ennesima brutta notizia. In chiave qualificazione, ora, gli inglesi guidano il gruppo A con 7 punti, proprio con il Lech Poznan. Mentre i bianconeri sono fermi a 4. Nessuna emozione: partita piatta, senza sussulti. Quando al 93' Marchisio ha calciato verso la porta austriaca, si è trattato di uno delle pochissime conclusioni nello specchio della porta. Ora per i bianconeri la priorità si chiama infermeria. Ma se vuole prolungare il cammino europeo, la Juve deve cambiare marcia. E i prossimi due scontri diretti saranno le partite della verità.

CSKA MOSCA-PALERMO 3-1

Una partita da sogno trasformata in un incubo. Il Palermo affonda in Russia, contro un Cska schiacciasassi. Glio uomini di Slutsky sono a punteggio pieno nel girone, mentre la squadra di Delio Rossi vede allontanarsi la qualificazione: lo Sparta Praga, vincendo a Losanna, sale a 7 lasciando a soli 3 punti i rosanero. Il passaggio del turno non dipende più da loro. Gli uomini di Rossi erano partiti bene, con il vantaggio di Maccarone al 10'. Poi i due gialli del fiscalissimo De Sousa per Nocerino, esagerati, che cambiano il match. Il Palermo, schierato con il 3-5-2 su consiglio di Zamparini, va al riposo in vantaggio, ma con un uomo in meno e con i presagi di un secondo tempo difficile. In realtà il secondo tempo è un incubo vero e proprio. Perché i russi accelerano, schiacciano i siciliani e passano tre volte in sette minuti. Segnano Honda e due volte Necid. Il Palermo scompare dal campo. Delio Rossi alza bandiera bianca, nella speranza che Zamparini non si arrabbi troppo.

I risultati
Gruppo A: Juventus-Salisburgo 0-0; Lech Poznan-Manchester City 3-1.
Gruppo B: Bayer Leverkusen-Aris Salonicco 1-0; Rosenborg-Atletico Madrid 1-2.
Gruppo C: Gent-Sporting Lisbona 3-1; Levski Sofia-Lille 2-2.
Gruppo D: Bruges-Dinamo Zagabria 0-2; Paok Salonicco-Villarreal 1-0.
Gruppo E: Bate Borisov-Sheriff 3-1; Dinamo Kiev-Az Alkmaar 2-0.
Gruppo F: Cska Mosca-Palermo 3-1; Losanna-Sparta Praga 1-3.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky