Caricamento in corso...
19 novembre 2010

Spagna, la Commissione anti-violenza tuona: "Punite Mou"

print-icon
mou

Il quotidiano sportivo spagnolo Marca trasforma Mourinho in un martire. E così José diventa l'attore protagonista nel quadro di Goya, "La fucilazione del 3 maggio 1808"

L'organismo statale contro razzismo e intolleranza nello sport ha chiesto alla Federcalcio iberica di "adottare sanzioni disciplinari" contro il tecnico del Real e il collega dello Sporting Gijon. I due sono stati protagonisti di pesanti scontri verbali

La Commissione statale contro la violenza, il razzismo, la xenofobia e l'intolleranza nello sport ha chiesto alla Federcalcio spagnola (Rfef) di "adottare le sanzioni disciplinari opportune" contro il tecnico del Real Madrid José Mourinho e il collega dello Sporting Gijon dopo gli scontri verbali degli ultimi giorni.

Il portoghese aveva usato parole dispregiative verso lo Sporting, accusato di avere "regalato" una partita di Liga al Barcellona. Preciado aveva replicato chiamando "canaglia" il tecnico del Real. Domenica scorsa, dopo la partita a Gijon fra le due squadre, i due avevano avuto un nuovo confronto nel parcheggio dello stadio.

Secondo la commissione anti-violenza nello  sport lo scambio di dichiarazioni fra i due uomini "avrebbero potuto contribuire a creare un clima ostile fra i partecipanti e gli spettatori in una partita considerata ad alto rischio". Mourinho aveva seguito la partita di Gijon dalla tribuna dopo essere stato squalificato per due gare per avere insultato un guardalinee.

Ma non tutti sono contro Mourinho, il quotidiano sportivo spagnolo Marca lo ha addirittura trasformato in un martire. E così in apertura di giornale José è diventato l'attore protagonista nel quadro di Goya, "La fucilazione del 3 maggio 1808".

Guarda anche:

Il clone di Mou: Villas Boas, da assistente a erede?

Commenta nel Forum di calcio internazionale

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky