02 dicembre 2010

Europa League: il Napoli resta in corsa, Palermo fuori

print-icon
pal

Il rigore segnato dallo Sparta Praga che ha portato il Palermo all'eliminazione dall'Europa League

La formazione di Mazzarri impatta a Utrecht 3-3 grazie a una tripletta di Cavani e ora deve battere la Steaua per passare il turno. I rosanero, che hanno concluso in 9, pareggiano 2-2 con lo Sparta Praga e come Juve e Samp sono fuori dal calcio europeo

Commenta nel Forum di Europa League

In tre su quattro hanno già dato addio all'Europa League, il Napoli è l'ultima italiana a nutrire chance di passaggio del turno ma dovrà necessariamente vincere con la Steaua Bucarest. L'Italia esce con le ossa rotte da questa tornata di calcio internazionale: il rammarico è soprattutto quello di non essere riusciti ad arrivare neanche a fine girone con la qualificazione in bilico. Anche il Palermo, dopo Juve e Samp, ci ha provato ma non è andato oltre il pari (e serviva un successo) contro lo Sparta Praga. Ora la squadra di Mazzarri avrà una responsabilità non indifferente, quella di tenere alti i colori di un calcio che in Europa League manca da troppo tempo nelle posizioni che contano.

UTRECHT-NAPOLI 3-3

Un pari allo stesso tempo spettacolare ma sofferto tiene in corsa il Napoli per il passaggio del turno in Europa League. La formazione di Walter Mazzarri impatta 3-3 a Utrecht in un match prima in discesa, poi in difficilissima salita ribaltato, ancora una volta da uno straordinario Cavani. E' lui il mattatore del confronto per i partenopei che si sono portati in vantaggio al 5' ma nemmeno 1' dopo è stato l'attaccante olandese Wolfswinkel a pareggiare le sorti del confronto prima di portare la sua squadra in vantaggio al 28' realizzando un penalty.

Prima della ripresa il Napoli ha incassato anche il terzo gol ad opera di Demouge ma Cavani, accorciando le distanze, ha tenuto in gara la sua squadra. Nella ripresa la pressione della formazione di Mazzarri è stata premiata e Lavezzi si è guadagnato il calcio di rigore che Cavani ha trasformato per il 3-3 finale. Il Napoli resta a due lunghezze dalla Steaua che ha pareggiato in casa con il Liverpool ed ha ancora la chance di qualificarsi come seconda in caso di successo con i rumeni nel match casalingo che verrà disputato il prossimo 15 dicembre.

PALERMO-SPARTA PRAGA 2-2
Occorreva una vittoria per continuare a sperare. Il Palermo l'ha cercata ma non l'ha trovata colpa anche di un arbitro non proprio attento nel giudicare alcuni episodi chiave. La squadra di Delio Rossi pareggia 2-2 dopo essere passata due volte in vantaggio e deve abbandonare l'Europa League. Un gol di Rigoni aveva acceso le speranze dei rosanero puntualmente disilluse da un calcio di rigore accordato ai cechi per un dubbio fallo di Goian espulso nell'occasione. L'1-1 realizzato dal dischetto da Kladrubsky non ha scoraggiato il Palermo che è tornato nuovamente in vantaggio grazie a un rigore trasformato da Pinilla. Ma il 2-2 non è tardato ad arrivare con un colpo di testa di Kucka. Alla fine il risultato è di parità e il Palermo saluta con un turno d'anticipo l'Europa League.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky