08 dicembre 2010

Mondiale per Club, vincerà l'Inter. D'Europa o d'America?

print-icon
mon

L'Internacional di Porto Alegre ha già conquistato un Mondiale per Club. Nel 2006 superò in finale il Barcellona

La squadra di Benitez sfiderà quasi certamente i brasiliani dell'Internacional di Porto Alegre. Se dovesse essere questa la finale, si rinnoverebbe la sfida tra il Vecchio Continente e il Sudamerica per il "predominio" del mondo calcistico. GUARDA LE FOTO

La fotostoria delle ultime finali

Guarda l'album dell'Inter


di Vanni Spinella

Per la seconda volta nel 2010, sarà Europa contro Sudamerica. In palio, di nuovo, il predominio del mondo. Calcistico, s’intende, ma comunque nessuno ci sta a perdere.
Un “Risiko” iniziato questa estate sul campo neutro del Sudafrica, dove la “squadra” europea e quella sudamericana arrivarono ciascuna con 9 titoli mondiali alle spalle.
Sudafrica 2010 era il mondiale del sorpasso, quello “della stella”. Fuori l’Argentina di Messi e il favoritissimo Brasile, ci prova il sorprendente Uruguay. Ma in finale ci vanno ben due europee, con la Spagna che regala all’Europa il punto del 10-9 sul Sudamerica.

Se ne riparla tra quattro anni? Neanche per sogno. L’occasione per la rivincita sudamericana si presenta adesso, con il Mondiale per Club, ex-Coppa Intercontinentale.
Sarà di nuovo Europa contro Sudamerica, stando ai pronostici. Sarà Inter contro Inter, quella italiana contro quella brasiliana, l’Internacional di Porto Alegre.
In palio un altro punto decisivo. Siamo infatti all’edizione numero 49 (tra Intercontinentale e Mondiale per Club), e finora la torta è stata spartita equamente: 24 edizioni per le squadre europee, 24 per le sudamericane.
Entrando nel dettaglio, Italia e Brasile sono appaiate, con 8 “tituli” ciascuna. Una sfida nella sfida, perché chi vincerà, oltre a regalare il punto al proprio continente, raggiungerà l’Argentina, prima nella classifica per Paesi con 9 edizioni conquistate.

Due curiosità su cui statistici e scaramantici potranno arrovellarsi.
Abbastanza incoraggiante la prima: da quando esiste il Mondiale per Club, l’Europa è in vantaggio per 3-2 (Milan, Manchester, Barcellona, negli ultimi tre anni), ma la doppietta sudamericana è firmata interamente Brasile (San Paolo e proprio Internacional).
Deprimente la seconda: un’italiana non ha mai battuto una brasiliana (il Milan ha perso due finali, con Santos e San Paolo). E l’ultima vittoria di un’europea su una brasiliana risale a oltre 10 anni fa (Manchester-Palmeiras 1-0, nel 1999).

Asia permettendo (e se il Seongnam facesse il colpaccio?), la missione è semplice: conquistare Abu Dhabi e piantare la propria bandierina. Per diventare padroni del mondo è fondamentale quanto occupare la Kamchatka.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky