Caricamento in corso...
02 dicembre 2010

Prima volta in Medioriente: allargati i confini del calcio

print-icon
mon

Lacrime di gioia e grande emozione per la prima volta di un Mondiale in Medioriente

Mondiali 2022: orgoglioso e commosso Mohammed bin Hamad Al-Thani, presidente del comitato della candidatura del Qatar. "Grazie per avere creduto in noi, per avere scelto una novità". Intanto, folla festante nelle piazze. GUARDA LE FOTO

Commenta nel Forum del Calcio Internazionale

Con l'assegnazione dei Mondiali di calcio 2022 al Qatar è l'esordio di un Paese del Medioriente in fatto di organizzazione di un evento di così forte rilevanza. Una scelta, quella del Comitato Esecutivo della Fifa, che ha lasciato a bocca asciutta nazioni come Stati Uniti (che ospitò i Mondiali del 1994), di Australia, Giappone e Corea del Sud (che in tandem organizzarono l'edizione del 2002).

"Grazie per avere creduto nel Qatar, per avere scelto una novità, per avere allargato i confini del calcio, per aver dato un'opportunità al Medio Oriente", così un orgoglioso e commosso Mohammed bin Hamad Al-Thani, presidente del comitato della candidatura del Qatar, ha commentato la decisione. "Non ve ne pentirete, siamo orgogliosi di essere stati scelti e anche voi lo sarete di noi", ha concluso.

Il Qatar è un "piccolo Paese capace di compiere grandi imprese" ha detto a Zurigo Hamad ben Khalifa, emiro dell'emirato arabo del Golfo, designato Paese ospite dei campionati del Mondo di calcio del 2022. Intervistato dalla tv al Jazira, di proprietà della stessa famiglia regnante in Qatar, l'emiro, che per partecipare alla cerimonia della Fifa ha abbandonato i tradizionali mantello e copricapo bianchi indossando un elegante gessato grigio, si è complimentato con "tutti coloro che in Qatar e all'estero hanno devoluto ogni sforzo per raggiungere questo traguardo". "Siamo piccoli e per molti ancora quasi sconosciuti, ma il mondo sentirà parlare di noi perché siamo capaci di compiere grandi imprese", ha aggiunto l'emiro del Qatar ai microfoni di al Jazira.

Le immagini trasmesse dalla tv panaraba hanno inoltre mostrato l'emiro Hamad ben Khalifa abbracciare vigorosamente i figli e la seconda delle sue tre mogli, Mauze, anch'essa in abiti rigorosamente occidentali. E migliaia di persone hanno festeggiato per le strade di Doha l'assegnazione dei Mondiali di calcio del 2022. La folla ha atteso lungo le principali strade della capitale del piccolo stato del Golfo l'annuncio del presidente della Fifa Joseph Blatter e subito dopo sono cominciati i caroselli nelle strade al grido "Qatar, Qatar". In tanti hanno atteso l'annuncio dinanzi ai maxischermi, poi con bandiere e vuvuzelas (le trombe sudafricane) hanno cominciato i festeggiamenti.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky