Caricamento in corso...
03 dicembre 2010

Povero calcio italico, l'Europa ci boccia senza appello

print-icon
mar

L'impraticabile campo polacco in cui la Juve ha subìto l'eliminazione dall'Europa League

Dal 2012 l'Italia in Champions avrà solo 3 squadre e il disastro tricolore chiamato Europa League non fa che sancire il nostro crollo: 4 squadre impegnate, 20 partite giocate, 2 sole vittorie, Juve, Samp e Palermo già fuori. Resiste il Napoli

Commenta nel Forum di Europa League

Commenta nel forum di calcio internazionale

Non serve essere un genio della matematica, né applicare formule particolarmente complesse per capirlo. Dal 2012 l'Italia in Champions avrà solo 3 squadre. Il Coefficiente Uefa scava un solco sempre più profondo tra noi e la Germania e il disastro tricolore chiamato Europa League non fa che sancire, turno dopo turno, il nostro crollo.

4 squadre impegnate, 20 partite giocate, 2 sole vittorie complessive ed eliminazione già aritmetica per Juve, Samp e Palermo. E se in Champions almeno le 3 italiane si sono ormai guadagnate il bonus della qualificazione agli ottavi (sempre che la Roma non faccia scherzi), in Europa League solo il Napoli può passare lo sbarramento della fase a gironi. La classifica di questa stagione, del famigerato coefficiente, ci vede ormai a distanza siderale da Inghilterra e Germania.

La nostra unica speranza, in un futuro per altro non immediato, si chiama Spagna. Dato per scontato infatti che dal 2012 avremo solo 3 squadre in Champions, la nostra rincorsa potrà probabilmente ricominciare solo dal 2014. E allora l'avversaria cui contendere il terzo posto continentale sarà con ogni probabilità proprio la Spagna. Il meccanismo del calcolo del coefficiente, infatti, prevede che ogni anno vengano scartati i risultati ottenuti 6 anni prima. Valgono insomma solo le ultime 5 stagioni.

La Germania si vedrà cancellare stagioni disastrose e avrà tutto da guadagnare, la Spagna invece dovrà rinunciare a ottimi risultati e potrebbe tornare a tiro. A una condizione: che le squadre italiane non decidano di abbonarsi ai disastri anche nel prossimo futuro. Perchè le teorie matematiche hanno sempre bisogno di una dimostrazione. E le classifiche si alimentano in un solo modo... vincendo.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky