Caricamento in corso...
13 dicembre 2010

Niente panchina dell'Iran per Maradona, spunta Eriksson

print-icon
mar

Non sarà Diego Armando Maradona il nuovo ct dell'Iran, parola del presidente della Federcalcio di Teheran

Il presidente della Federcalcio di Teheran smentisce l'ipotesi Pibe de Oro aprendo allo svedese: "Non abbiamo parlato di Diego, che vuole venire solo come turista. Eriksson è un possibile candidato ma le trattative non sono ancora cominciate"

L'album di Diego Armando Maradona

La Federcalcio iraniana nega che Diego Armando Maradona sarà il futuro ct della nazionale di casa, mentre spunta l'ipotesi Sven Goran Eriksson. "Non abbiamo parlato di Maradona, che vuole venire in Iran solo come turista", ha detto il presidente della Federazione iraniana, Ali Kafashian, citato oggi dal quotidiano governativo Iran Daily. "Eriksson è un possibile candidato - ha aggiunto - ma le trattative con lui o alcun altro allenatore non sono ancora cominciate". "Saremmo molto contenti di avere Eriksson, ha una lunga esperienza", ha detto da parte sua Abbas Torabian, responsabile del comitato internazionale della Federazione.

Ma secondo l'agenzia iraniana Mehr l'ex ct della nazionale inglese, attualmente alla guida del Leicester City, ha gettato acqua sul fuoco: "Ho sentito le voci in proposito ma nessuno mi ha contattato e comunque sto molto bene dove sono", ha detto. Dopo che nelle settimane scorse era stata annunciata una visita di Maradona in Iran, la stampa di Teheran aveva parlato della possibilità che gli fosse offerta la guida della nazionale iraniana. La scorsa settimana, interpellato in proposito, il presidente Mahmud Ahmadinejad aveva risposto con un sorriso e un cenno di assenso della testa, che era sembrato avvalorare questa ipotesi. L'attuale commissario tecnico, l'iraniano Afshin Ghotbi, lascerà la guida della nazionale in febbraio per andare ad allenare la squadra giapponese Shimizu S-Pulse.

Commenta nel forum di calcio internazionale

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky