Caricamento in corso...
22 gennaio 2011

Real, Mou fa marcia indietro: "Il mio obiettivo è restare"

print-icon
mou

José Mourinho sempre incerto riguardo al futuro

Il tecnico portoghese smorza i toni della polemica con i dirigenti del Real ma ribadisce: "Il futuro lo deciderò a giugno. Tutti devono essere contenti". Domenica i 'blancos' ricevono al Bernabeu il Maiorca

Commenta nel Forum del Calcio Internazionale

"Il mio obiettivo è restare e rispettare il contratto". Josè Mourinho spegne sul nascere ogni polemica relativa ad un suo possibile divorzio dal Real Madrid, nata al termine della gara di Copa del Rey contro l'Atletico. Il tecnico delle merengues, che in questi giorni ha fatto sognare i tifosi dell'Inter per un suo clamoroso ritorno sulla panchina nerazzurra, rimanda comunque ogni decisione a fine stagione: "L'unica condizione perchè io possa restare è che tutti ne siano contenti, dall'allenatore ai tifosi, passando per i giocatori e i dirigenti", ha spiegato il portoghese.

Alla vigilia della gara di campionato con il Maiorca tutte le attenzioni sono focalizzate sul futuro dello 'Special One'. "Ho lavorato in diverse situazioni durante la mia carriera e non esiste la situazione ideale, mi sono adattato a tutto - ha spiegato -. Sono andato via da un club come l'Inter dove stavo benissimo e avevo ogni privilegio, ho lasciato una situazione del genere solo perche' un club come il Real mi ha offerto una grande opportunità".

Mourinho infine ammorbidisce il tono contro la società, rea di non averlo accontentato nella ricerca di un attaccante centrale che prendesse il posto dell'infortunato Higuain: "Noi abbiamo perso per molti mesi un attaccante centrale e per questo ho chiesto di intervenire sul mercato - ha concluso il tecnico -. Sono grato al club per gli sforzi che sta facendo. Benzema? E' un ragazzo fantastico, lavora e si impegna, ma vogliamo qualcosa in più da lui dal punto di vista realizzativo".





Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky