Caricamento in corso...
02 febbraio 2011

Van Gaal a luci rosse. Toni dice: "Ci mostrò gli attributi"

print-icon
van

Luis Van Gaal e Luca Toni ai tempi del Bayern Monaco (Getty)

Il centravanti della Juventus, intervistato dalla 'Bild', svela un inedito e clamoroso retroscena dei tempi del Bayern Monaco: "Il tecnico olandese si calò i pantaloni per dimostrare di avere le palle. E' stato davvero un episodio pazzesco..."

Che Luis Van Gaal fosse un allenatore eccentrico e fuori dalla norma è risaputo nell'ambiente calcistico. L'ennesima conferma è arrivata dalle parole di Luca Toni, che con il tecnico olandese ha passato mesi tribolati in quel di Monaco di Baviera.

Il 33enne centravanti della Juventus, intervistato dalla 'Bild', ha svelato un retroscena molto piccante, accaduto all'interno degli spogliatoi nell'intervallo di un match con il Bayern: "Una cosa pazzesca, mai vista - ha spiegato -. Il mister voleva chiarire che lui poteva sostituire qualsiasi giocatore, indipendentemente da come si chiamasse, perchè aveva le palle. E per dimostrarlo si è calato i pantaloni davanti a noi".

Toni rincara la dose sul suo ex allenatore, una delle principali cause per il suo ritorno in Italia nel gennaio 2010. "Van Gaal ha problemi con i giocatori di mentalità latina, lo dimostra il fatto che Demichelis se ne sia andato - ha proseguito Toni -. Mi sembra che abbia delle difficoltà con chi ha un carattere forte, infatti uno come Lucio ha lasciato il Bayern e anche con Ribery ci sono stati degli scontri".

Commenta nel forum di Calcio Internazionale


Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky