Caricamento in corso...
08 febbraio 2011

Dani Alves: "Mi chiamano scimmia. Ma sono abituato"

print-icon
dan

Il difensore Brasiliano ha confidato di non fare più caso ai cori razzisti che gli vengono rivolti

"Purtroppo in Spagna ho imparato a convivere con il razzismo". Così il difensore del Brasile e del Barcellona si confessa in un'intervista: "E' un fenomeno incontrollabile. All'inizio soffrivo ora non ci faccio più caso"

"Purtroppo in Spagna ho imparato a convivere con il razzismo. I tifosi mi insultano e mi chiamano scimmia". Così Dani Alves, difensore del Brasile e del Barcellona, in un'intervista al quotidiano Folha.

"Convivo con il razzismo in tutte le partite", racconta l'esterno 'blaugrana' parlando di un problema ben noto anche al calcio italiano. Si tratta, a suo dire, di un fenomeno "incontrollabile". "Ho sofferto molto il razzismo in Spagna", ammette. "All'inizio ero piuttosto sconvolto, ora non do più importanza a questa cosa".

Commenta nel Forum del Calcio Internazionale

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky