Caricamento in corso...
15 marzo 2011

Russia, minacce mafiose ai giocatori: il Kuban sotto accusa

print-icon
kub

Una immagine di Kuban Krasnodar-Lokomotiv Mosca

I tentacoli della Piovra sul calcio. Il sindacato mondiale dei calciatori, la Fifpro, punta il dito contro il club di Krasnodar denunciando intimidazioni a due giocatori, costretti a rescindere il contratto dai violenti metodi della società

Calcio violento, l'Album

Calcio e violenza, ma stavolta la storia non porta la firma degli ultras. A denunciare minacce fisiche e personali - anche a rischio della vita - per due giocatori russi, è il sindacato mondiale dei calciatori, la Fifpro, che punta il dito direttamente sul club di appartenenza, il Kuban. "Siamo choccati dalla vicenda di Nikola Nikezic e Sreten Sretenovic", costretti secondo il sindacato a firmare una finta rescissione consensuale del loro contratto, ma dietro esplicite minacce sulla loro incolumità. "Solo bugie", la secca replica della società di Krasnodar, i cui giocatori sono ribattezzati i Cosacchi.

Dopo aver contribuito alla promozione in prima divisione, i due avevano ancora un contratto fino al 31 novembre del 2011, ma la società voleva interromperlo. A quel punto, secondo la denuncia di Fifpro, il 28enne attaccante montenegrino Nikezic è stato pestato per 20 minuti da due body guard e minacciato di ritorsioni sulla sua famiglia in caso avesse parlato, finché non ha accettato di siglare una rescissione contrattuale rinunciando a 230 mila dollari di ingaggio. "Erano due energumeni armati di pistola, mi hanno minacciato di farmi tornare a casa da disabile", ha spiegato Nikezic. Minacce solo verbali invece al suo compagno di squadra, il difensore serbo Sretenovic, 26 anni, che ha rinunciato a 300 mila euro e ne ha anzi pagati 60 mila di compensazione al club. "Ho firmato solo per la gran paura".

Il sindacato mondiale parla di "metodi mafiosi" e chiede  alle autorità russe di intervenire per garantire la sicurezza dei calciatori.

Commenta nel forum del calcio internazionale

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky