Caricamento in corso...
22 marzo 2011

Il Fenomeno sceglie Mou: "Un grande tecnico, meglio di Pep"

print-icon
ron

Ronaldo ai tempi del Madrid: la sua preferenza è ancora per i 'blancos' (Getty)

Ronaldo preferisce l'allenatore del Real Madrid a Pep Guardiola: "E' una persona intelligente e divertente, ha meritato i risultati ottenuti sin qui. Il mio cuore è sempre a Madrid. Kakà? Non credo che lascerà la Spagna"

Ciao Ronaldo, l'irresistibile carriera del Fenomeno
Valencia: Mou brucia con Guardiola, Casillas con la Carbonero

"Mourinho o Guardiola? Mourinho. L'ho conosciuto bene ai tempi del Barcellona quando era l'assistente  di Robson. E' una grande persona, allegra e divertente". Cosi' l'ex  stella del calcio brasiliano Ronaldo in un'intervista al programma 'El Larguero' su Cadena Ser. Il Fenomeno, che ha annunciato il ritiro lo scorso 14 febbraio, ammette di essere sorpreso dalla crescita professionale del tecnico di Setubal: "Non pensavo che avrebbe continuato come allenatore. Ma e' stata una bella sorpresa. I risultati che ha ottenuto sono molto meritati", dice Ronaldo, che nella sua lunga carriera da calciatore ha indossato le maglie sia del Real Madrid sia del Barcellona.

Se oggi dovesse scegliere, punterebbe sulle 'merengues': "Sandro Rosell (presidente del Barcellona, ndr) e' un amico e lui lo sa, ma per il rapporto che ho con Florentino Perez (presidente del Real Madrid, ndr) sceglierei sempre Florentino. Il mio cuore e' piu' blanco che azulgrana". Ronaldo annuncia poi che il Real Madrid gli rendera' omaggio il 2 aprile, in occasione della sfida fra la squadra di  Mourinho e lo Sporting Gijon. Ma il Fenomeno conserva un bel ricordo anche del  Barcellona: "Ci sono stato un solo anno ed e' stato spettacolare ma  fini' male, con Nunez che non mantenne la parola e mi cedette  all'Inter. Ora e' uno spettacolo il modo in cui gioca. Come toccano il pallone, come dialogano fra di loro. E poi ha un piccoletto che fa  delle cose...", dice alludendo a Leo Messi.

Ronaldo si sofferma anche sull'ennesimo infortunio del suo  connazionale Kaka': "E' un grande amico. Abbiamo cenato insieme. Ha  avuto una ricaduta al ginocchio e l'ho incoraggiato. La cosa  importante e' che il club e i suoi compagni sono con lui. Essere infortunato e' gia' difficile e quando un club e la gente non ti credono e' la cosa peggiore. Il Madrid gli crede e gli da' tutta la  fiducia del mondo. Si riprendera', non so quando, ma tornera' ad essere decisivo". Il nome di Kaka' e' stato accostato ad altre 'big', si e' parlato anche di un suo possibile ritorno al Milan: "Lo vogliono ovunque. Un anno fa era il migliore del mondo. Questo per lui e' un anno complicato, ma si riprendera' - ripete-. Secondo me non se ne andra' dal Real, e' nel miglior club del mondo".

Guarda anche:
Ronaldo mette tutti d'accordo: uno dei più grandi di sempre

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky