Caricamento in corso...
15 aprile 2011

Europa League, portoghesi col botto: 3 su 4 in semifinale

print-icon
alv

L'esultanza del Porto, in semifinale di Europa League contro il Villareal (Ansa)

Il derby tra Braga e Benfica e la sfida tra il Porto di Villas Boas, l'ormai celeberrimo ex vice di Mourinho, e il Villarreal di Giuseppe Rossi. Queste le semifinali di Europa League dopo le gare di ritorno dei quarti che non hanno riservato sorprese

Commenta nel Forum del Calcio Internazionale

Il derby lusitano tra Braga e Benfica e la sfida tra il Porto di Villas Boas e il Villarreal di Giuseppe Rossi. Queste le semifinali di Europa League dopo le gare di ritorno dei quarti che non hanno riservato sorprese dopo i verdetti più o meno perentori emessi dalle gare di giovedì scorso.

C'è dunque ancora un italiano in corsa, Rossi, che col suo 'Sottomarino Giallo' va a vincere anche in Olanda dopo il 5-1 del Madrigal. Il Twente cerca di difendere l'onore e al 32' va in vantaggio con Bajrami ma nella ripresa la squadra di Preud'homme resta in dieci al quarto d'ora (espulso Tiendalli) e in superiorità numerica la squadra di Garrido ribalta la situazione con due penalty, uno trasformato proprio da Rossi e l'altro, nel finale, da Ruben, prima del gol di Cani del definitivo 3-1. Per il Villarreal ora il Porto, in una sorta di finale anticipata. Impressionante la prova di forza dei Dragoes, che per la seconda volta rifilano cinque reti allo Spartak Mosca.

In Russia la formazione di Villas Boas impiega un tempo per spegnere anche gli ultimi sogni di rimonta dei padroni di casa con Hulk e Rodriguez, poi Guarin, Falcao e Ruben Micael arrotondano la vittoria, mentre allo Spartak resta la magra consolazione delle reti siglate da Dzyuba e Ari. Porto lanciatissimo, con l'ex vice di Mourinho sempre più vicino a ripercorrere le orme del maestro: nel 2003 lo Special One centrò l'accoppiata campionato-Coppa Uefa, Villas Boas ha già vinto il titolo portoghese e ora e' in semifinale di Europa League.

Ma la minore delle competizioni continentali in questa stagione è un feudo lusitano. Oltre al Porto, infatti, restano in corsa per Dublino Benfica e Braga. L'undici di Jesus, che al "Da Luz" si era imposto per 4-1, trema in Olanda perché il Psv Eindhoven va addirittura sul 2-0 dopo 25 minuti grazie a Dzsudzsak e Lens. Ma allo scadere del primo tempo Luisao accorcia le distanze e il rigore trasformato da Cardozo nella ripresa per il 2-2 finale spazza via le ultime velleità olandesi.

Soffre e rischia anche il Braga, bravo a difendere l'1-1 di Kiev. I portoghesi restano in dieci alla mezz'ora per il rosso a Cesar ma gli ucraini, privi dello squalificato Shevchenko, pur giocando quasi un'ora con l'uomo in più non riescono a siglare il gol della possibile qualificazione. Per il Braga si spalancano così le porte di una storica semifinale.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky