Caricamento in corso...
10 maggio 2011

La Federcalcio francese: "Blanc, il suo non fu razzismo"

print-icon
lau

Laurent Blanc, il ct della Francia finito nella bufera

Il rapporto della Commissione interna d'inchiesta della Fff parla di "parole discriminatorie" pronunciate dal ct dei Bleus nel corso della ormai famosa riunione segreta dell'8 novembre scorso. Ma non c'è la prova della volontà di creare "quote etniche"

FOTO: Quando il razzismo è messo fuorigioco

LA STORIA - Basket, Wabara choc: "Mi hanno chiamata scimmia, ma sono abituata"

Il rapporto della Commissione interna d'inchiesta della Federcalcio francese (Fff) parla di "parole discriminatorie" pronunciate dal ct dei Bleus, Laurent Blanc, e dal direttore tecnico Francois Blaquart, nel corso della ormai famosa riunione segreta dell'8 novembre scorso, ma sottolinea che "non c'è alcuna prova della creazione di un sistema" di quote etniche per limitare l'accesso di neri e arabi nei vivai della nazionale. E' quanto rivela una fonte vicina al dossier, citata dal sito internet del quotidiano Le Monde. La Federcalcio ha fissato per questo pomeriggio una conferenza stampa sulla controversa vicenda delle quote, portata alla luce dal giornale on-line Mediapart.

Guarda anche:
Blanc nella bufera: i Bleus si spaccano tra bianchi e neri
Francia, Blanc accusato di ricorrere a "quote razziali"

Razzismo nel calcio francese, montatura od un vero caso? Parlatene nei Forum

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky