Caricamento in corso...
30 maggio 2011

Blatter: "Nessuna irregolarità per i Mondiali in Qatar"

print-icon
jos

Joseph Blatter verrà presto rieletto presidente della Fifa (Getty)

Il presidente della Fifa, vicino alla riconferma per il suo quarto mandato, ha ribadito che l'attribuzione del Mondiale che si giocherà per la prima volta in Medioriente è stata del tutto regolare: "Solo voci che danneggiano la nostra immagine"

FOTO: Il sorteggio dei Mondiali 2018 e 2022

La prima volta di un Mondiale in Medioriente

A due giorni dalla sua quarta elezione annunciata in qualità di presidente della Fifa, Joseph Blatter ha lanciato un appello all'unità in seno alla famiglia del calcio, ribadendo che l'attribuzione del Mondiale 2022 al Qatar non è stata oggetto di alcuna irregolarità. A Zurigo, al termine della riunione del comitato esecutivo della Fifa nel tardo pomeriggio, Blatter, apparso abbastanza provato, si è presentato da solo davanti ai media per una conferenza stampa. Ha riconosciuto che la federcalcio mondiale attraversa momenti difficili e si è detto dispiaciuto dei recenti eventi che "danneggiano gravemente l'immagine della Fifa".

Non ha però commentato la decisione della commissione di etica, la quale ieri ha sospeso in modo provvisorio per presunta corruzione il vice-presidente Jack Warner ed il membro del comitato esecutivo Mohamed Bin Hammam, ex-rivale (ritiratosi sabato) di Blatter nella corsa alla presidenza. Il rappresentante del Qatar, tramite il suo sito internet, ha comunque annunciato un ricorso contro la decisione della commissione di etica ed ha accusato il segretario generale della Fifa, Jerome Valcke, di  averlo danneggiato. Il segretario generale ha ribattuto nel tardo pomeriggio tramite un comunicato in cui assicura non avere "alcuna influenza sulla commissione di etica" e non aver assistito "ad alcuna riunione". Il francese ha peraltro risposto a Jack Warner, precisando che nella mail inviata parlava della forza finanziaria del Qatar in quanto lobby, ma che mai ha sospettato il paese del Golfo Persico di aver comprato voti per aggiudicarsi il Mondiale 2022.

Un tema sul quale si è espresso anche Blatter, annunciando che la Fifa ha ricevuto un rapporto dettagliato della federcalcio inglese sulle accuse a vari membri del comitato esecutivo di aver truccato la designazione degli organizzatori dei Mondiali 2018 e 2022. "Sono felice che questo rapporto non contenga alcun elemento che può far pensare a qualsivoglia irregolarità", ha detto.

Il presidente ha quindi insistito sulla "tolleranza zero" ed ha anticipato che chiederà al Congresso di rinforzare la commissione di etica. Lo svizzero si è detto però contrario a ogni intervento esterno. "I problemi della Fifa debbono essere risolti all'interno della Fifa. Dobbiamo ritrovare la nostra unità e la solidarietà. E' l'unico modo per essere credibili. Prima del 1998, non vi erano problemi alla Fifa. Eravamo un organismo modesto. Ora invece stiamo molto bene (ndr: dal punto di vista finanziario), forse troppo e tanti diavoletti entrano in gioco", ha concluso.

Anche se ha parlato essenzialmente del congresso di mercoledì, l'esecutivo della Fifa ha comunque adottato due decisioni importanti: dopo due anni negli Emirati Arabi Uniti, il Mondiale per club tornerà da dicembre a svolgersi in Giappone. Inoltre, l'esecutivo ha tolto la sospensione nei riguardi della Bosnia-Erzegovina, in quanto la sua federazione si è messa in regola con gli statuti della Fifa.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky