Caricamento in corso...
03 giugno 2011

Mourinho ora è felice al Real: "Ma non avrò più poteri"

print-icon
jos

José Mourinho non avrà più poteri al Real Madrid dopo l'addio di Valdano (Getty)

La rivoluzione voluta dal portoghese si è completata con l'addio di Jorge Valdano. Nonostante ciò il tecnico non ricoprirà un ruolo da manager: "Sarò semplicemente l'allenatore, ma c'era bisogno di un'organizzazione diversa del club". IL VIDEO

Mourinho, già un anno a Madrid: tra "manite", espulsioni e tituli (uno)

"Non ho né più poteri di prima, né meno, non ho mai cercato poteri ma empatia e collaborazione. Sarò l'allenatore e niente di più". Intervenuto ai microfoni de "El Larguero" su Cadena Ser, José Mourinho fa capire che il suo ruolo al Real Madrid non subirà modifiche nonostante l'addio di Valdano. L'allontanamento del direttore generale, da tempo ai ferri corti con lo Special One, sembrava dovesse portare Mourinho a ricoprire un ruolo di manager all'inglese ma "non ho più poteri di prima - replica il diretto interessato - il Real cerca un modello diverso di organizzazione e una dinamica diversa. Una struttura molto buona non è garanzia di successo ma una struttura non buona o non moderna garantisce il fallimento. E noi cerchiamo il successo. L'addio di Valdano? E' stato un momento triste per tutti e la mia non è ipocrisia, perché sono tutto tranne che ipocrita. Ma se c'è qualcosa che mi rende felice è il nuovo modo di organizzare il club. Le decisioni sono state pensate e discusse, la vita continua per me e per Valdano, gli faccio i miei migliori auguri".

Alla sua prima annata in blanco è arrivata la Coppa del Re ma Mourinho parla di una "una bella stagione, di una stagione di grande lavoro. Non sono stanco e la pressione non è un grande problema, il calcio non è mai stato fonte di pressione per me ma di piacere. E vincere o perdere non è mai stato un problema". E sul suo futuro aggiunge: "sto bene in Spagna, per questo rimarrò la prossima stagione ma rimarrò finché tutti lo vogliono. Se avessi mai pensato di andare via, lo avrei già fatto. Se sarò ancora qui tra due anni? Se il presidente, la Giunta, i giocatori e i tifosi saranno felici, ci sarò".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky