Caricamento in corso...
10 agosto 2011

Colombia, il ct si dimette: ha preso a pugni una donna

print-icon
spo

Hernan Dario Gomez non è più il ct della Colombia: si è dimesso dopo lo scandalo del pestaggio ad una donna (Foto Getty)

Hernan Dario 'Bolillo' Gomez lascia l'incarico. La decisione arriva dopo lo scandalo del pestaggio ad una donna che, fuori da un bar, aveva criticato il gioco della sua squadra

FOTO - Calcio e violenza, l'Album

Rivivi il trionfo dell'Uruguay con lo Speciale Copa America

Il ct della nazionale colombiana, Hernan Dario 'Bolillo' Gomez si è dimesso dall'incarico a causa dello scandalo creato dal suo comportamento. Infatti domenica scorsa Gomez aveva picchiato a sangue una donna infierendo su di lei con calci e schiaffi davanti ad un bar di Bogotà. A rendere nota la la vicenda era stata Radio Caracol.

Poche ore prima delle dimissioni del ct, il presidente della Fecercalcio colombiana Luis Bedoya aveva assicurato che il caso era all'esame del consiglio direttivo dell'organismo e che il 51enne 'Bolillo' aveva già rinunciato all'incarico di supervisore tecnico affidatogli dalla Fifa per i mondiali Under 20 in corso proprio in Colombia.

Secondo le testimonianze di chi aveva assistito alla scena, all'alba di domenica, dopo essere uscito da un bar con una donna, 'Bolillo', 51 anni, ha cominciato a litigare con lei, finendo per picchiarla brutalmente al punto che poi alcune donne presenti hanno attaccato il tecnico tentando perfino di linciarlo.

L'episodio ha innescato un immediato scandalo, non solo mediatico ma anche nelle reti sociali. "Ero talmente ubriaco che non ricordo nulla", ha tentato di giustificarsi 'Bolillo' con un messaggio via Twitter. Dopo aver assicurato "giuro di non aver picchiato quella donna", il ct ha chiesto "perdono al popolo colombiano", avvertendo che "non è il caso di crocefiggermi con la croce del licenziamento'.

Ma non è bastato: il web ha continuato ad infierire su di lui e così ha presentato le dimissioni. 'Bolillo' aveva guidato la nazionale colombiana già dal 1995 al 1998, passando poi a dirigere l'Ecuador dal 1999 al 2004 e il Guatemala dal 2006 al 2008.

Guarda anche:

Colombia, picchia una donna in un bar: è il ct Gomez
Marassi insicuro, il sindacato di Polizia diffida il Comune

Austria-Germania, vincono i teppisti: 100 arresti a Vienna


Commenta la notizia nel Forum del Calcio Internazionale


Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky