Caricamento in corso...
11 agosto 2011

Spagna, giocatori in sciopero. Slitta l'avvio della Liga

print-icon
ike

Iker Casillas è il vice presidente del sindacato dei calciatori spagnoli

Il presidente dell'associazione calciatori spagnoli Luis Rubiales ha reso noto che i giocatori hanno proclamato uno sciopero delle due serie maggiori che dovrebbe portare al rinvio delle prime due giornate di campionato, in programma il 20 agosto

I calciatori spagnoli hanno proclamato uno sciopero delle due serie maggiori che dovrebbe portare al rinvio delle prime due giornate di campionato. La vertenza riguarda il mancato rinnovo del contratto collettivo e la prima giornata della Liga è in programma il 20 agosto. Lo ha reso noto il presidente dell'associazione calciatori spagnoli (Afe) Luis Rubiales.

"La Efa e tutti i calciatori di prima e seconda divisione - ha detto Rubiales - hanno preso la decisione, responsabile, di convocare uno sciopero per le prime due giornate dei campionati. Questo non significa che non continueremo a negoziare, ma la Liga non comincerà fino a quando non sarà firmato un accordo collettivo", ha aggiunto.
Alla base della protesta, la cessione dei diritti di immagine da parte dei calciatori alle aziende che hanno contratti di collaborazione con le squadre e la rinuncia alle vacanze per i giocatori, quando sono convocati dalle nazionali. Ma anche la mancata intesa sull'aumento dei fondi di garanzia salariale per i professionisti che non percepiscono i compensi dai propri club insolventi o sottoposti ad amministrazione controllata.

Per dare prova dell'unità della categoria, oltre un centinaio di calciatori hanno presenziato l'annuncio dello sciopero ai media, all'hotel Hesperia, fra i quali beniamini della tifoseria spagnola, come Iker Casillas e Xabi Alonso del Real Madrid, Carles Puyol del Barcellona, Fernando Llorente dell'Athletic di Bilbao o Santi Cazorla del Malaga. Mercoledì prossimo Afe e Lfp torneranno a riunirsi, per tentare di raggiungere un accordo di minima che non penalizzi il calendario della Liga, dai tempi già molto compressi per la Super Coppa.

"Per quello che ne so il regolare inizio della Liga è in pericolo". Aveva detto il portiere del Real Madrid Iker Casillas in qualità di vice presidente del sindacato dei calciatori spagnoli ai microfoni di Radio Marca. "Speriamo di raggiungere un accordo, anche se io non sono la persona adatta a dirlo perché non sono il portavoce dell'assocalciatori spagnola, sono un membro del direttivo".

Guarda anche:
Contratto collettivo: la situazione in Italia
Che bella questa ItalPrandelli: Spagna battuta 2-1

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky