Caricamento in corso...
22 agosto 2011

Caos Libia. Gentile: sogno di tornare a guidare la Nazionale

print-icon
gue

Immagini della rivolta che sta infiammando la Libia in queste ore drammatiche

Mentre l'attuale ct della nazionale nordafricana, il brasiliano Marcos Paquetà, fa sapere via Twitter di non voler più allenare, l'ex azzurro Mundial '82 si candida. La squadra affronterà il Mozambico il prossimo 3 settembre. FOTO E VIDEO

Guarda anche:
La battaglia di Tripoli. FOTO
Bengasi è già in festa: LE FOTO
Guerra in Libia: lo speciale di Sky.it
Tutte le foto della guerra in Libia

"E' troppo difficile dare continuità al mio lavoro con la nazionale della Libia. Stiamo arrivando a un punto di conclusione". Il ct della nazionale nordafricana, il 53enne brasiliano Marcos Paquetà, che con la Seleçao ha vinto il Mondiale under 20 del 2003 e poi ha guidato l'Arabia Saudita al Mondiale dei grandi di Germania 2006, fa sapere via Twitter di non voler più allenare la selezione libica, impegnata nelle qualificazioni della Coppa d'Africa.

E a stretto giro di posta arriva una candidatura eccellente. "Non vedo l'ora di poter tornare in Libia e se me lo chiedessero mi piacerebbe tanto poter fare il ct della nazionale libica". Parola di Claudio Gentile, ex Mundial '82 che aspetta con ansia di poter tornare nel paese dal quale è stato cacciato quando aveva 8-9 anni e "Gheddafi decise per legge che chi era nato a Tripoli non sarebbe più potuto tornare in quanto considerato fascista. La Libia è un paese bellissimo - ha detto Gentile - sono felice che sta per tornare la democrazia".

La confederazione africana (Caf) ha appena confermato che la Libia, nonostante tutto ciò che sta succedendo nel paese, dovrà infatti presentarsi in campo contro il Mozambico il prossimo 3 settembre, sul campo neutro di Bamako, in Mali. Ma l'avanzata dei ribelli su Tripoli ha tagliato le vie d'accesso alla Tunisia, dove i calciatori libici sono attesi per prepararsi in vista della partita, e quindi Paquetà, dal Brasile dove si trova in questo momento, fa notare che gli sembra difficile che la squadra possa anche solo radunarsi, e che nel frattempo quattro dei suoi calciatori sono passati tra le file dei ribelli "ed ora hanno altro a cui pensare".

Nel luglio 2010 il ct brasiliano della Libia ha firmato con la federazione calcio presieduta dall'ex giocatore del Perugia Saadi Al Gheddafi un contratto quadriennale, ma dopo l'inizio della guerra civile è volato, dopo essere riuscito a tornare in possesso del passaporto, a Rio de Janeiro assieme al preparatore atletico, anche lui brasiliano. Paquetà ha comunque guidato la nazionale libica, raggiungendo la squadra direttamente in Tunisia, in occasione delle due partite giocate per le eliminatorie continentali contro le Isole Comore (vittoria per 3-0 e pareggio per 1-1). Ora pero' sembra arrivato il momento di mollare definitivamente.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky