Caricamento in corso...
06 settembre 2011

Socrates, un nuovo ricovero: adesso è in terapia intensiva

print-icon
soc

Socrates ancora ricoverato nell'ospedale di San Paolo

L'ex centrocampista del Brasile e della Fiorentina è stato trasportato d'urgenza all'ospedale di San Paolo per una emorragia digestiva. E' la seconda volta che succede a distanza di appena quindici giorni. Si teme per le sue condizioni

FOTO: Il calcio dei campioni anti-sistema come Socrates

Il "Dottore" è ancora in ospedale. Socrates, 57 anni, ex centrocampista del Brasile e della Fiorentina, è stato ricoverato d’urgenza a causa di una emorragia digestiva: la seconda in due settimane. L’ex stella della Selecao nella notte di lunedì 5 settembre è stato trasportato d’urgenza all’ospedale "Albert Einstain" di San Paolo e qui è stato sottoposto a terapia intensiva.

Non è ancora chiaro quale sia il quadro clinico del mediano del Brasile al Mondiale del 1982. I medici non si sono ancora espressi. Ma non è escluso che nelle prossime ore Socrates possa essere sottoposto a un intervento chirurgico.

Il "Dottore", come era chiamato quando era calciatore per la sua laurea in medicina, dopo aver attaccato gli scarpini al chiodo aveva cominciato a bere. Sempre di più. Fino a divenirne dipendente. E l’alcool è stata la causa del suo primo ricovero per emorragia digestiva, lo scorso 20 agosto. Socrates era stato dimesso il 27 agosto. “Penso di essere stato più vicino alla morte in altre circostanze, ma questo volta ammetto di essermi davvero spaventato. Ci sono momenti in cui ti rendi conto che è necessario cambiare certe abitudini, e io lo farò”, aveva dichiarato all'uscita dell’ospedale di San Paolo. La scorsa notte la ricaduta. E il nuovo ricovero.

Leggi anche:
20 agosto, il primo ricovero di Socrates
27 agosto, il "Dottore" dimesso dall'ospedale: "Ora mi asterrò dal bere"

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky