Caricamento in corso...
22 settembre 2011

Socrates esce dall'ospedale. Non è escluso un trapianto

print-icon
soc

Socrates in una foto recente

Il "Dottore" è stato dimesso dopo il ricovero del 6 settembre a causa di una emorragia. La moglie: "Potrebbe essere necessario un trapianto al fegato". Lui: “Penso di essere stato più vicino alla morte in altre circostanze, ma ho avuto paura"

FOTO: Il calcio dei campioni anti-sistema come Socrates

Socrates è stato dimesso dall'ospedale Albert Einstein di San Paolo dopo 17 giorni di ricovero per una grave emorragia intestinale provocata dalla cirrosi epatica. D’ora in avanti il “Dottore”, come era chiamato per la sua laurea in medicina, dovrà  attenersi ad una dieta rigida e seguire un programma di fisioterapia. Katia Bagnarelli, moglie dell'ex calciatore della Fiorentina e della nazionale brasiliana al Mondiale di Spagna ‘82, ha ammesso che potrebbe  essere necessario un trapianto di fegato. Prima dell'intervento, però, è indispensabile stabilizzare il quadro clinico ed evitare l'assunzione di alcool per 6 mesi.

Socrates era già stato ricoverato lo scorso 20 agosto per una emorragia digestiva. La causa: sempre l’abuso di alcool. Il 27 agosto, dopo una settimana di cure, il “Dottore” era stato dimesso. “Penso di essere stato più vicino alla morte in altre circostanze, ma questo volta ammetto di essermi davvero spaventato. Ci sono momenti in cui ti rendi conto che è necessario cambiare certe abitudini”, aveva dichiarato all’uscita dalla clinica paulista. Ma il 6 settembre ha avuto una ricaduta. Con conseguente ricovero in terapia intensiva. Adesso il “Dottore” lascia l’ospedale e torna a casa per curarsi.

Leggi anche
20 agosto, il primo ricovero di Socrates
27 agosto, il "Dottore" dimesso dall'ospedale: "Ora mi asterrò dal bere"

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky