Caricamento in corso...
07 ottobre 2011

Legge Bosman, la norma che ha liberato i calciatori

print-icon
fot

Jean Marc Bosman sorridente nel giorno della sentenza della Corte Europea

La sentenza del 15 dicembre 1995 della Corte della Comunità Europea ha stabilito la libera circolazione dei calciatori equiparandoli ai lavoratori. Aboliti i tetti per gli stranieri comunitari, i giocatori in scadenza possono trasferirsi a parametro zero

FOTO: Viaggio ad Awans, nella terra di Bosman

Che cos'è la Legge Bosman

La legge Bosman deriva da una sentenza (sulla libera circolazione dei lavoratori) emessa il 15 dicembre 1995 dalla Corte di Giustizia della Comunità Europea che ha prodotto come conseguenza la possibilità per i calciatori professionisti dell'Unione Europea di trasferirsi gratuitamente a una nuova società alla scadenza del contratto con l'attuale squadra.

Prima della sentenza

- Anche un giocatore a fine contratto doveva ottenere il permesso del suo club per trasferirsi e la società cedente esigeva un indennizzo calcolato in base allo stipendio lordo del calciatore nell'ultimo anno moltiplicato per un coefficiente che variava in base all'età dell'atleta.

- Il numero dei calciatori stranieri anche se comunitari veniva limitato dalle norme delle varie federazioni nazionali (in genere a 2 o a 3), eccetto l'Inghilterra che assimilava i giocatori britannici.

Dopo la sentenza


- Per un giocatore a fine contratto è molto semplice trasferirsi a un altro club: è gratuito. Meglio, nel suo penultimo anno un giocatore può ricomprare il suo contratto con una somma calcolata "pro rata" rispetto al suo salario.

- Un calciatore può firmare un pre-contratto con un altro club, sempre a titolo gratuito, se l'accordo attuale ha una durata residua inferiore o uguale ai sei mesi.

- Un calciatore è considerato come un lavoratore e può circolare liberamente in tutta l'Europa, senza restrizioni relative alla nazionalità se appartenente a Paesi dell'Unione Europea. Per questo le Federazioni non possono più limitare il tetto di giocatori stranieri comunitari in campo.

Adb.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky