Caricamento in corso...
22 novembre 2011

Argentina, tifoso del Banfield freddato con colpo alla testa

print-icon
pet

Il portiere Lucchetti colpito da un petardo

Poco dopo la partita con l'Estudiantes, sospesa per un lancio di petardi contro il portiere Lucchetti del Banfield, un ultrà è stato ucciso con un colpo di pistola in testa da due giovani. Secondo la polizia è un regolamento di conti tra tifosi. VIDEO

Foto: sfoglia tutto l'Album del tifo violento

Ancora tragica violenza nel calcio argentino. Poco dopo aver assistito, ieri sera, alla partita tra Estudiantes e Banfield, sospesa al 13' per il lancio di due petardi contro il portiere della seconda, un ultra del Banfield, Sebastian Tejada di 27 anni, è stato ucciso con un colpo di pistola in testa da due giovani. Lo rende noto l'agenzia di stampa statale Telam. Secondo i primi accertamenti della polizia si tratterebbe di un regolamento di conti tra gruppi rivali di ultra del Banfield.

Tejada stava circolando in moto per le vie di Banfield, alla periferia di Buenos Aires, quando due giovani, a bordo di un auto, lo hanno bloccato: uno di essi è sceso e, insultandolo, lo ha freddato con un colpo di pistola alla testa. In precedenza, nello stadio di Quilmes, sempre al sud della capitale, gli ultra dell'Estudiantes, quando la loro squadra perdeva 0-1, avevano lanciato due petardi contro il portiere avversario Cristian Lucchetti, stordendolo. Poiché non si è riavuto, l'arbitro ha sospeso l'incontro. Mentre il capitano dell'Estudiantes, Juan Sebastian Veron ha sostenuto che "tutto era già predisposto", il presidente del club, Enrique Lombardi ha specificato che si tratta "di un gruppo di ultra che stiamo cercando di espellere".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky