Caricamento in corso...
04 dicembre 2011

Il Brasile piange Socrates, è morto il filosofo del calcio

print-icon

L'ex campione verdeoro è deceduto all'ospedale di San Paolo per un'infezione intestinale. Aveva 57 anni e lascia sei figli. Fu protagonista col Brasile e col Corinthians che nel giorno della sua morte festeggia il quinto titolo. GUARDA VIDEO E FOTOGALLERY

FOTO: Il calcio dei campioni anti-sistema come Socrates - Ricordando il Mundial '82: addio a Enzo Bearzot - Socrates, un calciatore fuori dagli schemi

Bearzot. Addio al vecio che vinse il Mundial '82

E' morto a San Paolo all'età di 57 anni Socrates, l'ex capitano del Brasile negli anni '80 che militò anche nella Fiorentina. Lo hanno riferito i media brasiliani dopo che la notizia è stata confermata dall'ospedale israelitico. Ricoverato sabato in terapia intensiva per un'infezione intestinale, Socrates si è spento nelle prime ore della mattina. L'ex centrocampista viola era già stato ricoverato lo scorso agosto per un'emorragia intestinale dovuta all'eccessivo consumo di alcol, sfociata in disturbi all'apparato digerente e in una cirrosi epatica.

Il corpo di Socrates è già stato spostato dall'ospedale Albert Einstein di San Paolo, per essere trasportato al cimitero di Riberao Preto, città d'origine dell'ex calciatore, dove il Dottore è stato sepolto nel cimitero del Buon Pastore, accanto alla tomba del padre. Alla stessa ora il Corinthians, squadra di cui Socrates è tuttora un simbolo, è sceso in campo allo stadio Pacaembu di San Paolo e ha vinto il suo quinto titolo contro gli arci-rivali del Palmeiras.

Socrates Brasileiro Sampaio de Souza Vieira de Oliveira, meglio noto come Socrates, nato a Belem il 19 febbraio 1954 era anche chiamato il 'dottore' visto  che si laureò in medicina, senza però mai esercitare la professione di medico.Centrocampista brasiliano dall'aspetto longilineo e propenso alla manovra, era anche un ottimo realizzatore. Socrates ha iniziato la sua carriera sportiva nel Botafogo di Ribeirao Preto nel 1974. Dal 1978 al 1984 ha poi militato nel Corinthians, di cui fu anche capitano. In questa veste si rese protagonista di un curioso caso di autogestione dei calciatori , noto come "democrazia corinthiana": i giocatori rifiutarono l'autorità dell'allenatore e preferirono, per  ben tre anni, allenarsi da soli.

Nel 1984-85 è arrivato in Italia  alla Fiorentina con 25 presenze e 6 reti, anche se non riuscì ad entrare negli schemi della squadra viola e così dopo una sola stagione ritornò in Brasile, prima al Flamengo e poi al Santos, dove chiuse la carriera nel 1988. Nel 2004 tuttavia tornò in campo con il Garforth  Town, squadra dilettantistica inglese, di cui fu anche allenatore.



Grande protagonista in nazionale con il Brasile negli anni '80 con il quale incantò  ma non riuscì a vincere il Mondiale. Fu capitano dei verdeoro nel 1982 e vicecapitano nel 1986, ma  rispettivamente l'Italia di Enzo Bearzot e poi la Francia di Michel Platini gli impedirono di realizzare il sogno mondiale. Grazie a un tiro tra palo e portiere nei confronti di Dino Zoff, fu l'autore del  primo momentaneo pareggio verdeoro al 12° minuto della cruciale partita contro l'Italia al Sarrià di Barcellona per l'ingresso in semifinale. Nella Coppa America arrivò al massimo terzo nel 1979 e secondo nel 1983, anno in cui perse in finale (disputata in due match andata e ritorno) con l'Uruguay 2-0 ed 1-1.

GUARDA IL VIDEO



Corinthians campione - Grazie al pareggio (0-0) a San Paolo contro il Palmeiras, il Corinthians ha vinto il suo quinto titolo di campione del Brasile. La partita è stata segnata dalla commozione per la morte, oggi, di Socrates, per anni simbolo del Corinthians. Prima dell'inizio dell'incontro, c'e' stato un minuto di silenzio in memoria dell'ex capitano della 'Selecao', mentre il pubblico 'corinthiano' ha alzato il braccio con il pugno chiuso, e lo stesso hanno fatto i giocatori in campo.
Il gesto era quello fatto dal 'Dottore', che gli attribuiva un preciso significato politico. Quello di oggi è il quinto campionato nazionale conquistato dalla squadra di San Paolo. Il Corinthians aveva già vinto lo scudetto nel 1990, 1998, 1999, 2005. Il titolo è arrivato grazie allo 0-0 ottenuto contro il Palmeiras. In classifica la squadra di San Paolo chiude con 71 punti in 38 partite, due in più del Vasco da Gama che ha pareggiato 1-1 con il Flamengo nel derby di Rio.

Leggi anche:
7 settembre, Socrates in coma indotto
20 agosto, il primo ricovero di Socrates

27 agosto, il "Dottore" dimesso dall'ospedale: "Ora mi asterrò dal bere"
6 settembre, nuovo ricovero: adesso è in terapia intensiva

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky