Caricamento in corso...
15 dicembre 2011

Europa League, passa anche l'Udinese: l'Italia fa filotto

print-icon
udi

L'esultanza di Antonio Di Natale: una sua zampata ha regalato ai bianconeri la qualificazione ai sedicesimi di Europa League

I bianconeri, pareggiando 1-1 contro il Celtic, hanno ottenuto il lasciapassare per i sedicesimi di finale della competizione. Sorride il nostro calcio: Inter, Milan e Napoli in Champions, Lazio e Udinese nella ex Uefa hanno raggiunto il traguardo

FOTO: L'altra Europa: l'Italia tifa per Lazio e Udinese

UDINESE-CELTIC 1-1
28' pt Hooper (C), 45' pt Di Natale (U)

Il calcio italiano, finalmente, ha fatto filotto: dopo Inter, Milan e Napoli in Champions, come la Lazio mercoledì anche l'Udinese ha superato la fase a gironi dell'Europa League qualificandosi ai sedicesimi di finale della competizione. In buona sostanza significa che tutte le squadre italiane impegnate nella prima fase dei rispettivi tornei continentali si sono qualificate per le sfide a eliminazione diretta: cinque su cinque, come non accadeva da anni.

La squadra di Guidolin era chiamata, al Friuli, a non perdere, perché una sconfitta avrebbe qualificato gli scozzesi. I quali, ovviamente, hanno provato il tutto per tutto, rischiando di passare in svantaggio ma andando avanti poco prima della mezz'ora con Hooper. L'Udinese, a quel punto, era fuori dalla coppa, ma i brividi sono durati appena 17 minuti perché, sul finire del primo tempo, il solito Di Natale ha centrato il bersaglio grosso segnando l'1-1. Poi, nella ripresa, l'Udinese ha avuto più volte la possibilità di chiudere la pratica, non l'ha fatto e ha rischiato di uscire allorché il Celtic ha colpito anche un palo. Ma, alla fine, i friulani hanno potuto gioire. E il calcio italiano fa lo stesso.

Le altre - Nel girone A, al Tottenham non è bastato il 4-0 in casa degli Shamrock Rovers per qualificarsi: hanno passato infatti il turno Paok Salonicco e Rubin Kazan, che in Grecia hanno chiuso lo scontro diretto con un prevedibile paregio che ha mandato avanti entrambe. Nel girone B l'Hannover (3-1 al Vorskla) raggiunge ai sedicesimi il già qualificato Liegi. mentre nel girone G l'Az Alkmaar raggiunge il Metalist pareggiando in casa 1-1 contro la stessa squadra di Karkhiv e beffando, così, l'Austria Vienna. Club Brugge e Sporting Braga passano pareggiando in Belgio: fuori il Birmingham City.

Ecco le 32 qualificate - Paok Salonicco, Rubin Kazan, Standard Liegi, Hannover, Psv Eindhoven, Legia Varsavia, Sporting Lisbona, Lazio, Besiktas, Stoke City, Salisburgo, Atletico Bilbao, Metalis Kharkiv, Az Alkmaar, Club Brugge, Sporting Braga, Schalke 04, Steaua Bucarest, Twente, Fulham, Anderlecht, Lokomotiv Mosca, Atletico Madrid, Udinese.

Europa League, Lazio e Udinese ai sedicesimi. Discutine nei forum

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky