Caricamento in corso...
19 gennaio 2012

Ai Mondiali 2014 senza birra? E' scontro tra Fifa e Brasile

print-icon
tif

Un tifoso, allo stadio, con la birra. Sarà vietata per i Mondiali del 2014 in Brasile?

In vista della prossima competizione mondiale la Fifa, incalzata dalla Budweiser che è uno dei suoi maggiori sponsor, ha chiesto alle autorità brasiliane di derogare al divieto di vendere bevande alcoliche negli stadi. Come andrà a finire?

NEWS - Mondiale 2014, a San Paolo il match d'apertura. Finale a Rio

Scontro sulla birra in vista dei mondiali di calcio del 2014 in Brasile. La Fifa, incalzata dalla Budweiser che è uno dei suoi maggiori sponsor, ha chiesto alle autorità brasiliane di derogare al divieto di vendere bevande alcoliche negli stadi di calcio. Il "diritto di vendita" dovrebbe essere inserito nella legislazione speciale per la kermesse calcistica all'esame del Congresso brasiliano.

Lo stesso segretario generale della federazione calcistica mondiale, Jerome Valcke, ha insistito su questo punto durante
la sua visita in Brasile. "Le bevande alcoliche fanno parte dei mondiali di calcio e quindi ci dovranno essere", ha affermato, "scusate se appaio un po' arrogante, ma su questo non vogliamo transigere".

Il divieto della vendita di alcolici, compresi quelli a bassa gradazione come la birra, era stato introdotto in Brasile
nel 2003 nell'ambito di un pacchetto di misure per ridurre la violenza negli stadi.

Commenta nel forum del calcio internazionale

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky