Caricamento in corso...
10 aprile 2012

Un mercoledì da leoni in Europa. Decisivo. O quasi

print-icon
you

Younes Belhanda, francese di origine marocchina, proverà a portare il Montpellier in testa alla classifica nella partita contro il Marsiglia. Il trequartista classe 1990 ha segnato 9 gol in questa stagione (Getty Images)

In Spagna il Barcellona cerca di avvicinarsi ancora al Real Madrid, impegnato nel derby contro l'Atletico. In Germania il Borussia Dortmund prova a staccare il Bayern e in Francia il Montpellier tenta la fuga

STATISTICHE 2011-12: Premier League - Bundesliga - Liga

Non solo Serie A. Tra martedì e giovedì anche Liga, Bundesliga e Ligue 1 vivranno un turno importante, in alcuni casi decisivo. Come in Germania, dove mercoledì sera andrà in scena lo scontro al vertice tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund. I gialloneri, allenati dal “mago” Jurgen Klopp sono avanti di 3 punti e se dovessero vincere contro i bavaresi metterebbero una seria ipoteca sul titolo, con 6 punti di vantaggio a quattro giornate dal termine. Sarà la sfida tra due generazione di tecnici, il giovane Klopp, classe 1967 e il veterano Heynckes, nato nel 1945 e che ha vinto il suo ultimo Meisterschale 22 anni fa, ma sarà anche il confronto tra una squadra in salute e piena di fuoriclasse come il Bayern e un gruppo che fa del collettivo la sua forza come i gialloneri della Westfalia.

Se in Germania Bayern-Borussia potrebbe segnare definitivamente la gara per il titolo, in Spagna molto si deciderà sabato 21 aprile con il Clasico tra Barcellona e Real Madrid. Ma quanto varrà  lo scontro del Camp Nou lo decideranno le sfide di martedì sera e di mercoledì. In anticipo il Barcellona, reduce dalla vittoria di Saragozza e a meno quattro dai madridisti, incontrerà il Getafe. Contro la squadra della periferia di Madrid Guardiola, che ha ribadito come sia quasi impossibile vincere la Liga, schiererà il canterano Montoya in difesa e Pedro esterno d’attacco. A Madrid, al Vicente Calderon invece va in scena il derby tra un Real Madrid ancora deluso dal pareggio di domenica con il Valencia e l’Atletico Madrid, reduce dalla sconfitta contro il Levante, ma desideroso di fare uno sgambetto ai cugini. Mourinho recupera l’argentino Di Maria e Diego Pablo Simeone affiderà le chiavi del centrocampo a Tiago e spererà nella grande classe dell’ala Adrian e della punta Radamel Falcao, autore di 20 dei 42 gol della squadra. In Francia e in Premier League invece poche partite, ma tutte con un elevato peso specifico.

Nella Ligue 1 mercoledì sera il Montpellier sfiderà l’Olympique Marsiglia di Didier Deschamps, sconfitta domenica dal Psg, l’altra pretendente al titolo francese. Se dovesse vincere il club allenato dall’ex ct dell’Under 21 Renè Girard andrebbe a più tre sui parigini a otto giornate dal termine. Un vantaggio minimo, ma che costringerebbe la truppa di Ancelotti a inseguire la squadra rivelazione della Ligue 1, in cui stanno soprendendo sempre di più l’attaccante Olivier Giroud e il trequartista marocchino Younes Belhanda. In Inghilterra invece il Manchester City, dopo la sconfitta con l’Arsenal e la probabile maxisqualifica per Balotelli, cercherà di tenere in vita le ultime sperenza per riconquistare un titolo che manca da 42 anni. Sperando che il Manchester Utd perda colpi a Wigan.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky