Caricamento in corso...
27 aprile 2012

"In guardia dalle ucraine": l'Olanda fa infuriare Kiev

print-icon
ola

Un frame tratto dallo spot incriminato: l'ambasciatore ucraino ne ha chiesto lo stop immediato (immagine da YouTube)

Lo spot ideato dalla compagnia energetica olandese NLEnergie invita gli uomini del Paese dei tulipani a stare a casa in vista di Euro 2012 , per non tradire le proprie compagne con le avvenenti donne dell'est. E l'ambasciata ucraina ad Amsterdam si ribella

Può una pubblicità trasmessa in Olanda creare imbarazzo in Ucraina? Può, se di mezzo c'è la NLEnergie. La compagnia energetica olandese ha in questi giorni prodotto uno spot che ha provocato un incidente diplomatico tra Amsterdam e Kiev. Lo spot comincia con la ricerca dei termini 'ragazze ucraine' su Google: i risultati sono solo immagini di procaci donzelle dell'est che lasciano poco spazio all'immaginazione dei maschietti. L'inquadratura si sposta su un ragazzo seduto su un divano. Una voce fuori campo di ragazza avverte le connazionali: se il vostro fidanzato va a Kiev e dintorni a seguire la nazionale oranje, rischiate di perderlo. E che c'entra una compagnia energetica? C'entra, perché la NLEnergie invita le ragazze a comprare un suo prodotto, un distributore elettrico di birra alla spina per tenere a casa i fidanzati, lontani così dalle 'grinfie' delle avvenenti ucraine.

L'ambasciatore ucraino ad Amsterdam Olexander Horin non le ha mandate a dire alla società, che ha fatto andare in onda lo spot in 5 reti nazionali. "Ho chiesto alla compagnia energetica di ritirare immediatamente lo spot. E' offensivo sia nei confronti degli ucraini sia nei confronti degli olandesi e offre un pessimo messaggio ai cittadini di entrambi i paesi."

Harald Swinkels, ceo di NLEnergie, non ci sta. "Nello spot cerchiamo di essere ironici giocando su alcuni cliché, ma la reazione dell'Ucraina mi sembra sproporzionata. Si tratta solo di una pubblicità ed essa non impedirà a tanti nostri connazionali di raggiungere l'Ucraina per sostenere la nostra squadra di calcio. Cercherò di spiegarlo all'ambasciatore ucraino appena lo incontrerò".

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky