Caricamento in corso...
01 giugno 2012

Prima di Euro 2012 la Germania va in visita ad Auschwitz

print-icon
ger

La delegazione della nazionale tedesca ad Auschwitz, il primo a sinistra è Klose

L'ex campo di sterminio si trova in territorio polacco. Alla visita, organizzata dalla Federcalcio tedesca, hanno partecipato il capitano Lahm con i compagni Klose e Podolski (nati in Polonia), il ct Loew e il team manager Oliver Bierhoff

Il giorno dopo aver battuto Israele per 2-0 in un'amichevole giocata a Lipsia in vista dei campionati europei, una delegazione della nazionale di calcio tedesca si è recata in visita al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, che si trova in territorio polacco. Alla visita, organizzata dalla Federcalcio tedesca, hanno partecipato il capitano della nazionale Philipp Lahm con i compagni di squadra Miroslav Klose e Lukas Podolski, nati in Polonia, il ct della nazionale Joachim Loew e il team manager Oliver Bierhoff.

Dopo l'ingresso nel campo, attraverso la porta sormontata dalla scritta "Arbeit Macht Frei", i nazionali tedeschi hanno visitato i padiglioni, il muro delle esecuzioni e i forni crematori. La delegazione si è poi spostata a Birkenau, il campo di sterminio sito a tre chilometri da Auschwitz, dove i nazisti usavano le camere a gas per sterminare i detenuti. "Per noi - ha detto il capitano della nazionale Lahm - questa visita è altamente simbolica. Sentiamo il dovere di dimostrare che conosciamo la nostra storia e che siamo in grado di assumerci le nostre responsabilità, anche se la nostra generazione non è responsabile".

Anche le nazionali di Italia e Inghilterra hanno detto che si recheranno in visita nei campi di sterminio in Polonia durante i campionati, che com'è noto inizieranno l'8 giugno e termineranno il 1° luglio. A Euro 2012 la Germania - inserita nel gruppo B assieme a Olanda, Portogallo e Danimarca - sarà di base a Danzica, città polacca sul Mar Baltico.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky