Caricamento in corso...
09 giugno 2012

Germania bella e cinica, segna Gomez: Portogallo battuto

print-icon
gom

Nel secondo match del gruppo B dell'Europeo la formazione di Joachim Loew conquista una preziosa vittoria contro i temibili lusitani. Dopo un primo tempo equilibrato decide la rete dell'attaccante del Bayern

GERMANIA-PORTOGALLO 1-0
72' Gomez

Guarda la cronaca del match


Sempre lui, sempre decisivo. Mario Gomez regala il primo successo a Euro 2012 alla Germania nel girone "di ferro", che ha già mietuto la prima vittima illustre con l'Olanda sconfitta dalla Danimarca. I tedeschi di Joachim Loew sono riusciti a imporre il proprio ritmo alla partita limitando le fonti di gioco lusitane, nella fattispecie, Joao Moutinho, Veloso e un Cristiano Ronaldo apparso volenteroso, ma sottotono, ben marcato dai rocciosi difensori tedeschi, in particolare da Jerome Boateng.

La Germania è sembrata più in palla, meglio organizzata, certamente più cinica nel momento di maggiore spinta. E proprio prima di essere sostituito, Gomez ha incrociato uno splendido colpo di testa che è valso il successo. Il Portogallo ha provato a rendersi pericoloso dalle parti di Neuer ma se nel primo tempo una traversa di Pepe aveva dato l'illusione del gol, nella ripresa, dopo il gol tedesco, i lusitani non hanno avuto la forza di reagire.

Si conferma così la tradizione delle due squadre. I Panzer sono capaci di correre pochi rischi in difesa e pur non avendo eccelse doti di fantasia (c'è il solo Ozil), riescono a sfondare negli ultimi 16 metri. Per il Portogallo il cruccio più evidente, che racconta la storia di questa nazionale, è la mancanza di un attaccante (Helder Postiga è poca roba sottoporta) che finalizzi la mole di gioco creata.

La Germania parte con il piede giusto, come l'Olanda, il Portogallo dovrà sudarsi la qualificazione ai quarti.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky