Caricamento in corso...
12 giugno 2012

Due gol in sei minuti: la Repubblica Ceca affonda la Grecia

print-icon
eur

Pilar è l'autore del secondo gol della Repubblica Ceca contro la Grecia (Foto Getty)

Primo successo della selezione di Bilek nel Gruppo A (2-1): le reti di Jiracek e Pilar riscattano il ko con la Russia. Nella ripresa, il pasticcio del portiere Cech serve agli ellenici solo per accorciare le distanze

GRECIA-REPUBBLICA CECA 1-2
3' pt Jiraceck (R), 6' pt Pilar (R), 8' st Gekas (G)

Guarda la cronaca del match


I sostenitori de "il miglior attacco è la difesa" si staranno fregando le mani dopo aver seguito Grecia-Repubblica Ceca, seconda giornata del Gruppo A. I tre gol realizzati allo stadio Miejski We Wroclawiu di Wroclaw hanno messo in evidenza la notevole fragilità di due squadre che potrebbero non fare molta strada in questo Europeo. Più di un semplice rischio, a ben guardare, per gli ellenici reduci dal pareggio all'esordio con la Polonia (1-1) e che le prime due di queste reti le hanno subite in 6 minuti. Non era mai successo nelle precedenti dodici edizioni del torneo.

Il gol lampo - Clamoroso ma non un record, injvece, il primo acuto di Jiracek dopo 3'20'' di gioco: quello del gol più veloce è un primato ancora tra le mani, o i piedi se preferite, di Dmitri Kirichenko. Fu lui, nella fase finale del 2004, a sbloccare il risultato per la Russia dopo 2'. Ironia della sorte, accadde proprio contro la Grecia.

Brivido Cech - La selezione del ct Fernando Santos, guizzi di Jiracek e Pilar a parte, ha sofferto fin troppo i movimenti di Rosicky. E' stato il centrocampista dell'Arsenal, almeno in avvio, l'arma in più a disposizione del tecnico Bilek. Forte del doppio vantaggio, la Repubblica Ceca ha controllato senza particolari difficoltà il match fino a quando Cech non la combina grossa. Il portiere del Chelsea non controlla un flebile pallone vagante nella sua area e, scontrandosi con Sivok, consegna a Gekas l'assit per insaccare a porta vuota. Niente male per uno entrato in campo sei minuti prima. Finale divertente, ma la buona volontà non basta alla Grecia che in classifica resta a quota un punto.




Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky